Rassegna Stampa

Juventus e plusvalenze, le intercettazioni: “La merda che c’è sotto non si può dire”

La società bianconera è finita nel mirino della procura di Torino

Juventus indagata per presunte plusvalenze false e falso in bilancio, Corriere della Sera pubblica alcune intercettazioni. Nella giornata di ieri la guardia di finanza, su mandato della Procura della Repubblica presso il tribunale di Torino, ha avviato perquisizioni nelle sedi della Juventus a Torino e Milano. L’indagine è scatta con l’ipotesi di reato di plusvalenze false e falso in bilancio.

Intercettazioni Juventus

Le indagini vanno avanti ma intanto Corriere della Sera ha pubblicato già alcune intercettazioni sull’inchiesta della Procura di Torino. All’interno delle stesse c’è una frase choc in cui viene detto “la merda che sta sotto non si può dire“. La cifra complessiva delle plusvalenze sarebbe di 322 milioni di euro, per le annualità che vanno dal 2019 al 2021. Un vero e proprio tsunami che vede indagati anche Andrea Agnelli, Pavel Nedved e Fabio Paratici.

Inchiesta Juve: tutti i numeri

Ecco quanto scrive Corriere della Sera sull’inchiesta che ha coinvolto la Juventus ed i suoi dirigenti:

Ma ancor più impressionanti sono gli scarti fra i risultati contabili ottenuti grazie alle plusvalenze sospette e quelli che avrebbero dovuto essere raggiunti senza il ricorso a esse. Per l’anno 2019 una perdita d’esercizio di 39.895.794 euro quando invece avrebbe dovuto essere di 171.459.794 euro e un patrimonio netto positivo per 31.242.712 euro quando invece avrebbe dovuto essere negativo per 100.321.288 euro. Per l’anno 2020 una perdita d’esercizio da 89.682.106 euro quando avrebbe dovuto essere di 209.403.106 euro e un patrimonio netto di 239.204.587 euro quando invece avrebbe dovuto essere di 119.483.587 euro. Infine, per l’anno 2021, una perdita d’esercizio da 209.885.432 euro quando invece avrebbe dovuto essere da 240.345.750 euro e un patrimonio netto positivo per 28.827.395 euro quando invece avrebbe dovuto essere negativo per 2.004.605 euro. Scostamenti estremamente significativi che la società bianconera dovrà provare a spiegare e confutare.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.