ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Gazzetta. Insigne-Napoli è rottura. ADL ha dato mandato a Raiola per la cessione

Gazzetta. Insigne-Napoli è rottura. ADL ha dato mandato a Raiola per la cessione

Le strade di Insigne e del Napoli si separeranno. De Laurentiis ha dato mandato a Raiola di trattarne la cessione Chiede 100 milioni, ma a 70 potrebbe pure venderlo.

[better-ads type=”banner” banner=”108237″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”left” show-caption=”1″][/better-ads]

Il rapporto tra Lorenzo Insigne e il Napoli sembra giunto al capolinea, come il copione di un film visto e rivisto da queste parti. Il capitano del Napoli potrebbe lasciare il prossimo anno la maglia azzurra, stando a quanto riporta la gazzetta dello sport:

INSIGNE E IL NAPOLI SI SEPARERANNO

L’ ipotesi più probabile è quella di una separazione consensuale tra Insigne e il Napoli, senza che si arrivi ad una rottura definitiva, che potrebbe rendere la convivenza tra le parti davvero difficile e complicata. Il rapporto tra Carlo Ancelotti e Lorenzo Insigne s’è incrinato parecchio.

Insigne non si è sentito tutelato dall’allenatore nei momenti difficili. Ancelotti non si è sentito rispettato dal giocatore per alcuni atteggiamenti in campo. Insomma, non si è ancora giunti alla sopportazione, ma quasi.

MANDATO A RAIOLA

Sarebbe un bene per il Calcio Napoli se in questa vicenda ciascuno si assumesse le proprie responsabilità. Indiscrezioni raccontano che De Laurentiis abbia dato mandato a Mino Raiola, il manager di Insigne, di sistemarlo sul prossimo mercato, partendo da una valutazione di partenza di 100 milioni di euro.

Una cifra improbabile, il valore di mercato dell’attaccante non va oltre i 70 milioni. Si è parlato di Psg e di Manchester United, ma si tratta di voci poco attendibili. Insomma, al momento pare che per Insigne non ci siano offerte, almeno a quella cifra.

Da parte sua, De Laurentiis ha lasciato intuire qualcosa nelle scorse settimane: «Alcuni giocatori, pur talentuosi, potrebbero esprimersi meglio altrove». Sicuramente un messaggio recapitato anche a Insigne.

Archivi