Calcio Napoli

De Laurentiis aumenta l’affitto delle postazioni tv al San Paolo. Arriva la ripicca di Sky

Tensione tra De Laurentiis e Sky. Il presidente del Napoli aumenta l’affitto delle postazioni tv. La tv satellitare ha deciso di non inviare i telecronisti al San Paolo.

Tra il Napoli e SKY c’è tensione. Un po’ per la questione diritti tv, un po’ perché insieme al Brescia, è il club che fa meno sconti sulle postazioni per le telecronache. Secondo quanto riporta l’edizione odierna del  Il Fatto Quotidiano Sky Sport ha deciso di non inviare i telecronisti al San Paolo per le partite del Napoli. La limitazione sarà solo per quelle partite non di cartello: Napoli-Spal ad esempio, così come Napoli-Udinese. La scelta di sky è legata a motivi economici e politici:

La crisi a Sky si fa sentire, ricordiamo che gli ascolti si sono ridotti di circa due milioni di telespettatori. Il Fatto spiega che le postazioni per le telecronache si pagano e che – sui prezzi fissi stabiliti dalla Lega – il Napoli, insieme col Brescia, è il club che attua sconti più irrisori. Non a caso, Sky diserta anche Brescia. Le telecronache vengono effettuate direttamente da studio. Si tratta di poche migliaia di euro ma Sky è in crisi o almeno così vuole far credere, dopo non aver pagato l’ultima rata dei diritti tv, 130 milioni vitali per il pallone, su cui è in causa con la Lega. Il più agguerrito è proprio De Laurentiis. Ricordiamo che il presidente del Napoli avrebbe voluto oscurare il segnale di Sky per il mancato pagamento dell’ultima tranche dei diritti tv”.

Aurelio De Laurtentiis,  ha raddoppiato il prezzo delle postazioni tv al San Paolo

“C’è di più perché da quando è ripreso il campionato le telecronache del Napoli quando a farle è Sky vengono fatte tutte da tubo. Dal San Paolo sono stati commentati solo i big match. Il motivo? A quanto pare De Laurentiis non farebbe più sconti sull’affitto per la postazione in tribuna e a bordocampo. Un prezzo fissato dalla Lega su cui i club spesso applicano degli sconti. Una cifra che di solito è uguale per tutti. A quanto pare però al San Paolo sarebbe raddoppiata. Niente giornalisti nemmeno domani nella sfida della squadra di Gattuso contro l’Udinese. Stessa situazione anche a Brescia dove però la situazione è così da inizio anno”, riferisce il quotidiano”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.