CorSport – Disastro Var: Napoli manca un rigore, gol Bologna da annullare

disatro var napoli

Alla crisi del Napoli si aggiunge il disastro Var: al Napoli manca un rigore, il gol del Bologna è da annullare. C’è di tutto nella domenica orribile dell’arbitro Pasqua. 

Era apparso evidente anche durante la partita, il gol del 1-2 segnato da Sansone era da annullare, l’intervento su Maksimovic, che da il via alla giocata di Dzemaili per Sansone, è fallo netto.

Rigore Napoli

Disastro Var: al Napoli manca un rigore, il gol del Bologna è da annullare. C’è tutto questa nella domenica terribile del San Paolo, in cui la squadra affonda in campo sotto i colpi del Bologna, del gioco non esaltante, ma anche dell’arbitro e del Var diretto da Mariani e Di Iorio. Un festival dell’errore quello dei sei arbitri in campo che non riescono a vedere nulla. Quello su Maksimovic è palesemente fallo, il giocatore viene fermato con un azione fallosa, poi la palla arriva a Dzemaili che offre l’assist per Sansone: il Var dice che è tutto regolare. Al Napoli manca un rigore: “Su cross in area di Insigne, Bani spinge Manolas su Svanberg che lo abbraccia e lo tira giù” scrive Corriere dello Sport. Anche in questo caso il Var resta totalmente in silenzio o comunque giudica regolare l’ennesimo torto arbitrale contro la SSC Napoli.

Il disastro var si era palesato già in altre circostanze. Al Napoli manca un rigore non solo contro il Bologna, manche contro il Cagliari per fallo su Llorente, contro l’Atalanta sempre fallo sullo spagnolo ed anche su Callejon. C’è poi il fallo di Izzo (netto) su Ghoualm in area di rigore. Tutti episodi che gli arbitri hanno lasciato correre, tutto regolare ed il Napoli ne paga le conseguenze. In un momento così delicato la crisi di risultati non fa altro che aumentare le insicurezze, che si tramutano in una difficoltà a gestire le partite come ha detto anche Carlo Ancelotti in conferenza stampa. Gli errori, dunque, non sono solo degli arbitri ma di certo tutta questa imprecisione (per usare un eufemismo ndr) sta ulteriormente affossando il Napoli che mostra comunque delle lacune, tanto che la società sta pensando anche ad un esonero di Ancelotti.