Castel Volturno: terminato il confronto De Laurentiis – calciatori. Ecco le prime indiscrezioni

de laurentiis calciatori
Ultimo aggiornamento:

Terminato il confronto tra De Laurentiis e i calciatori. L’incontro a Castel Volturno è stato positivo, filtrano le prime indiscrezioni

Il patron ha incontrato i calciatori, il primo a lasciare il centro sportivo dopo l’allenamento e l’incontro con il presidente è stato il centrocampista brasiliano Allan. Intorno alle 14 anche il presidente ha lasciato la struttura in provincia di Caserta. Intanto la FIFPro, sindacato dei calciatori, si è scagliato contro la società azzurra.

Multe Napoli

L’incontro a Castel Volturno tra calciatori e società è oramai terminato. Il confronto tra presidente e giocatori c’è stato. I giocatori, secondo le prime indiscrezioni hanno chiesto di evitare il pagamento per intero delle multe imposte dal Napoli.

Per alcuni, come Insigne e Allan, si arriva ad una richiesta del 50% dello stipendio mensile lordo di ottobre, mentre per gli altri si ci ferma al 25%.

Ovviamente dovrà essere il collegio arbitrale a decidere se queste sanzioni potranno essere applicate per intero o meno. Ecco perché in questi giorni sia la SSC Napoli che i giocatori hanno deciso quale arbitro di parte nominare.

In ogni caso si potrebbe evitare di arrivare ad una battaglia legale. I calciatori hanno chiesto alla società di abbassare la multa al 5%.

In questo modo la società non verrebbe delegittimata, mentre i giocatori non sarebbero costretti a pagare una sanzione che può arrivare anche a 310 mila euro come nel caso di Insigne.

CONFRONTO DE LAURENTIIS-CALCIATORI

L’incontro di Castel Volturno è stato significativo, soprattutto per la presenza di Aurelio De Laurentiis. Fa capire che c’è la disponibilità di chiudere la vicenda nel migliore dei modi” ha detto Massimo Ugolini di Sky ai microfoni di Radio Goal.

Non sono ancora chiari tutti i termini della trattativa, ma i giocatori, grazie alla mediazione di Cristiano Giuntoli e Carlo Ancelotti sono riusciti a parlare con la società ed a fare un primo mea culpa.

L’ammutinamento è stato un atto grave, quindi una multa sembra indispensabile, ma la riconciliazione tra le parti, senza ricorrere alle vie legale, sembra altrettanto necessaria.

All’orizzonte c’è una stagione da salvare: soprattutto un passaggio del turno di Champions da ottenere ed il raggiungimento del quarto posto, obiettivo che vale oro per la società di De Laurentiis.

Da questo punto di vista il Napoli ha messo una seria ipoteca sul passaggio agli ottavi con il pareggio con la squadra di Klopp, mentre il quarto posto resta ancora distante.