TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Bologna-Napoli per i non vedenti: La nuova tecnologia per il match

Bologna-Napoli per i non vedenti: La nuova tecnologia per il match dell’ultima giornata di campionato. Gli azzurri protagonisti di questa iniziativa!

[better-ads type=”banner” banner=”108237″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Bologna-Napoli per i non vedenti: La nuova tecnologia debutta in serie A. L’ultima di campionato, allo stadio Dall’Ara, coincide con l’ingresso di una tecnologia che consentirà di abbattere la barriera tra il calcio e i non vedenti. ‘Stadio par ttt’ (lo stadio per tutti) è il nome di questa iniziativa.

Bologna-Napoli per i non vedenti

Bologna-Napoli sarà raccontata ai non vedenti con una nuova iniziativa. La nuova tecnologia debutterà domani sera al Dall’Ara, in occasione dell’ultimo match di campionato tra Bologna e Napoli.

In particolare, consiste in una sperimentazione per rendere accessibile la partita allo stadio anche a chi non vede. Infatti, un gruppo di tifose e tifosi ciechi o gravemente ipovedenti sarà infatti ospite del Bologna in tribuna e potrà seguire la gara con l’assistenza di radiocronisti dedicati.

Essa è promossa dall’Associazione W il Calcio!, dall’Istituto dei Ciechi Cavazza di Bologna, dal Bologna Fc 1909 e dalla Figc per consentire alle persone cieche o ipovedenti di vivere l’emozioni del calcio con strumenti personalizzati.

La nuova tecnologia per il match

Peraltro, mediante le tecnologie in radiofrequenza messe a disposizione da Bologna Welcome, in un’area della tribuna del Dall’Ara alcuni tifosi saranno dotati di due auricolari attraverso i quali potranno ascoltare il racconto live della partita fatto da radiocronisti dedicati a loro, e attraverso un gruppo WhatsApp potranno inoltrare in tempo reale domande agli stessi cronisti su ciò che sta accadendo sul campo.

Dunque, un’iniziativa tra le prime del suo genere, il cui obiettivo è creare sempre più uno spazio accessibile in cui chiunque possa andare di persona a sostenere la propria squadra del cuore, o a godersi lo spettacolo del calcio, a prescindere da limitazioni fisiche, sensoriali o intellettive.

Comunque, l’esperimento sarà poi affinato il 16 e il 19 giugno in occasione delle partite dell’Europeo Under 21 Italia-Spagna e Italia-Polonia. Per la tecnologia in questione si tratta di un debutto, mentre esperienze dedicate alle persone non vedenti sono già state lanciate in altri stadi.

 

 

 

 

Archivi

Bernvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.