Le IntervisteTutto Napoli

Bargiggia: “Sarri ha paura di tornare. ADL vuole ridimensionare il Napoli. Osimhen una pantera ricorda Weah”

Paolo Bargiggia parla del futuro di Sarri e Gattuso. Il giornalista parla del prossimo allenatore del Napoli.

Paolo Bargiggia, giornalista di Sportitalia, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Marte. Bargiggia ha commentato le voci su Sarri e Benitez. Il giornalista si è poi soffermato sul calciomercato del Napoli

“Gattuso? Proprio questa settimana ho scritto un’analisi su di lui. Ho avuto segnali di riavvicinamento – lento e morbido – da parte di Aurelio De Laurentiis. Negli ultimi giorni è molto più carino e interessato alla squadra. In questo momento se De Laurentiis dovesse proporre a Gattuso di restare, il tecnico direbbe di no.

Il presidente sta provando ad avere il cavallo di ritorno come Sarri o Benitez ma chi è vicino a Sarri mi dice che non vuole accettare perché ha capito che potrebbe diventare un paravento di un progetto che viene ridimensionato.
Quindi tolto Sarri e anche Benitez (non si stanno sentendo), resterebbero Italiano e Juric. Ma De Laurentiis non può prendere Italiano se non si salva, mentre su Juric ci sono perplessità sul fatto che accetterebbe di allenare una squadra che viene smantellata.

 

GATTUSO MASSACRATO

Bargiggia afferma che Gattuso non accetterebbe il rinnovo.

Sarri, sarebbe un colpo alla Ancelotti. Ci sono però due cose in questo momento che fanno la differenza. Lui ha avuto due input: la paura di tornare e diventare il parafulmine ma anche l’interesse della Fiorentina. Oltre a valutare il progetto lui vuole tornare a lavorare con Cristiano Giuntoli. Sono molto perplesso sull’eventuale ritorno di Sarri ma l’unica chiave che avrebbe De Laurentiis per coinvolgerlo sarebbe rilanciare la figura di Giuntoli.

La conseguenza è tornare a pensare a Gattuso. Secondo me però si andrebbe a scontrare con la volontà dell’allenatore che è stato massacrato.

 

IL MERCATO DEL NAPOLI SECONDO BARGIGGIA

Il giornalista parla dei movimenti di mercato in casa partenopea:

Osimhen? Ha le movenze da pantera che possono ricordare in qualche modo George Weah. Il vero Osimhen a Napoli non si è ancora visto, si conosce il 30-40% di questo calciatore. E’ stato fuori tanto e quando è rientrato è stato costretto a giocare anche troppo perché il Napoli ha avuto solo 13 giocatori. Non faccio il medico ma il valore che ha avuto lui nella partita di Bergamo si possa ascrivere a un eccesso di sforzo e stress organico che il ragazzo ha dovuto affrontare per essere a disposizione.

Hysaj e Maksimovic hanno già trovato squadra? No e non c’è nessuno tra i giocatori del Napoli potenzialmente in vendita che ha un progetto di nuova squadra.
Zaccagni? De Laurentiis per il momento non ha voluto chiudere per una cifra bassa di 8 milioni, quindi il calciatore è ancora contendibile dal Milan. Nei giorni dopo le sconfitte con Juventus e Verona De Laurentiis ha fatto il capriccioso, si è chiuso un po’ nell’ira e ha lasciato bombardare Gattuso, Giuntoli e la squadra sbagliando. Gattuso non è la reincarnazione di Guardiola ma ha ricevuto troppe critiche”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.