Primo Piano

Il presuntuoso Allegri imita Guardiola: “La Roma candidata allo scudetto, altro che Napoli”. Ma dimentica le parole di Bargiggia

Allegri imita Guardiola. Il presuntuoso allenatore della Juventus alla vigilia della gara contro i giallorossi, copia Pep Guardiola, e loda la squadra di Di Francesco: “La Roma candidata allo scudetto, altro che Napoli e Inter”. Però Allegri dimentica le parole di Bargiggia.

Allegri imita Guardiola

Alla vigilia di Juventus- Roma  Allegri imita Guardiola e incensa la squadra di Di Francesco: “Temere la Roma? E’ questione di valore della squadra. Nell’organico ha giocatori di spessore internazionale. Deve essere per forza tra le favorite dello scudetto e secondo me è più favorita delle altre. Di Francesco sta dando equilibrio ad un ambiente molto difficile come quello di Roma in cui si passa dalle stelle alle stalle in un attimo. Sta facendo una buona gestione. è una squadra che ha preso solo 10 gol di cui in trasferta. In trasferta non è mai andata sotto e questo dice tanto”.

Il presuntuoso Allegri

Che Allegri sia un presuntuoso non lo scopriamo certo oggi, ma che fosse diventato anche un modesto imitatore per noi è nuova. Il tecnico bianconero alla vigilia di una sfida importante ha voluto copiare di sana pianta Guardiola quando affrontò il Napoli. Il tecnico del City decantò le lodi della squadra di Sarri con la massima sincerità possibile e affermò in diretta mondiale: “Il Napoli fa tante cose e le fa perfettamente, non è una squadra che aspetta, ci presserà molto. Davanti ha tre giocatori molto dinamici: specialmente Callejon, Jorginho e Hamsik hanno grandi qualità. In porta hanno Reina, che ha grande esperienza ed è il leader del gruppo. Vincere otto partite consecutive in Italia non è da tutti, vuol dire che si è davvero forti. Se parlo bene del Napoli è perché lo sento. Quello che fanno mi piace vederlo, mi piace il loro gioco, il fatto che vanno subito a prendere la palla, sono alti, fanno due o tre tocchi al massimo. Fanno tante cose e le fanno bene, quando lo vedo in tv, dico “Wow”.

Complimenti sinceri e consolidati nel tempo, ma che scatenarono le ire dei giornalisti di fede Juventina che definirono, bugie e buffonate quelle di guardiola, chi sa cosa diranno oggi dopo le parole di Allegri.

Allegri rivolto ai due vigili che lo stavano multando: “In fondo le Brigate Rosse non facevano poi così male…“  

Allegri dimentica le parole di Bargiggia

Massimiliano Allegri dimentica le parole di Bargiggia. Il giornalista Juventino  dopo al conferenza stampa di Guardiola disse: “non fatevi prendere per il c…troppo facilmente.”  Ora che ha parlato il suo Mister sarà lui a farsi prendere per il culo?

Sarrismo e Guardiolismo

Nel calcio moderno ormai esistono due scuole  universalmente riconosciute: il Sarrismo e il Guardiolismo, due modi simili di intendere il calcio voltato allo spettacolo e al gol. Non esiste l’Allegrismo nonostante il tecnico della Juve abbia vinto molto in Italia. Esiste L’allegria, ma quella la conosciamo bene  noi a Napoli, sotto la mole stanno ancora riflettendo sugli allenatori con la tuta.

“Io, gli allenatori che si presentano a bordocampo con la tuta, li multerei: stai rappresentando la società, non puoi metterti la tuta!“  cit. Allegri

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.