Tutto Napoli

Aia-allenatori, Rizzoli: “Sette errori legati al Var, non va bene”. Ancelotti…

Aia-allenatori, Rizzoli analizza: troppi i gialli per chi protesta invocando l’utilizzo della tecnologia. Ancelotti avanza una proposta

[better-ads type=”banner” banner=”81855″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”left” show-caption=”1″][/better-ads]

Rizzoli all’ incontro di arbitri e allenatori: “Sette errori legati al Var. Pochi? No, non va bene”. Più gialli per chi protesta invocando l’utilizzo della tecnologia. Ancelotti avanza una proposta: “Solo un folle può pensare che la Var non serva. Fermare le gare in caso d’insulti”.

Troppi errori legati al Var

Ieri c’è stato l’ incontro tra gli arbitri e gli allenatori di Serie A sullo stato di attuazione del Var. Nel corso della riunione i vertici arbitrali, il designatore della Can A Nicola Rizzoli e il presidente dell’Aia Nicchi, hanno presentato i numeri e statistiche relativi al Var nelle prime dodici giornate di campionato, chiarendo inoltre ai tecnici tutti i dubbi per quanto riguarda l’utilizzo della tecnologia in campo. Nelle prime 120 partite di questo campionato sono 7 gli errori arbitrali legati all’uso della Var (uno in meno della scorsa stagione nello stesso periodo), 5 dei quali “perché non si è verificato al monitor l’episodio”. Rizzoli ha mostrato tutti gli errori e le situazioni grigie: “Non possono soddisfarmi 7 errori evitabili, dobbiamo lavorare per evitarli. Controllare al monitor 5-6 volte in più in un campionato è meglio che 5-6 volte in meno”, ha dichiarato l’arbitro.

Ancelotti sul Var e la sua proposta

Anche il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, è intervenuto nel corso del confronto tra arbiri ed allenatori di Serie A, a Roma. Ancelotti non cambia idea neppure dopo aver visto, uno dietro l’altro, i filmati di Rizzoli in cui i suoi arbitri non sono proprio impeccabili. “La Var è arrivata troppo tardi. Solo un folle può pensare che non serva”, ha dichiarato all’uscita dell’incontro. “Risolve tante polemiche, bisogna andare avanti con serenità”, ha ribadito. D’altronde, da quando è tornato in Italia solo di Banti, l’arbitro di Juve-Napoli, ha avuto da ridire per quei due cartellini gialli troppo superficiali nei confronti di Mario Rui. Ancelotti ha anche avanzato una proposta: la sospensione delle partite in caso di insulti provenienti dagli spalti.

 

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.