videogames

Warzone, Balotelli alle prese ancora con i cheater

Balotelli contro i Cheater di Warzone. L’ex Inter e Manchester City si sfoga sui social contro gli imbroglioni che infestano il BR di Activision. Mario Balotelli, non ha mai nascosto la sua passione per Call of Duty: Warzone. L’ex  Manchester City ed Inter lontano dal rettangolo verde allenta la pressione grazie alla console.

BALOTELLI CONTRO I CHEATER DI WARZONE

Proprio in questi giorni tramite le stories di Instagram, Mario Balotelli ha sollevato quella che ormai è un’annosa problematica del videogioco di casa Activision: i cheater. L’attaccante attualmente in forza all’Adana Demirspor ha preso molto sul serio il tutto, come confermato anche dai post contro gli altri giocatori che barano. Non è la prima volta, intanto, che Balotelli si lascia andare a questo tipo di esternazioni.

Playstation e Activision, potete creare un ca**o di anticheat per questo ca**o di gioco di Call of Duty? Non è possibile nel 2021 giocare con questa ca**o di gente che usano i ca**o di cheat. Spero che tutti gli hacker vengano colpiti con la stessa forza nella vita reale”.

ACTIVISION A LAVORO

Balotelli non è solo a lamentarsi dei cheater, Warzone, infatti, ha avuto un dilagante problema di hacker da quando è stato rilasciato. Activision ha dovuto bannare 50.000 account già nelle prime cinque settimane dal lancio e non è servito a nulla registrare nuove misure di sicurezza: i giocatori scorretti riescono sempre ad aggirare il problema. In questi giorni, inoltre, la beta di Call of Duty Vanguard è stata già presa d’assalto. Il publisher americano continua a lavorare ad una soluzione per la gioia di Balotelli e di tutti i player.

LEGGI ANCHE

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.