ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Il CdS sicuro: In serie A e in Europa Il futuro è tutto del Napoli.

Sarri uomo chiave. il futuro è del Napoli - Napoli più

In serie A e in Europa il futuro è  del Napoli. Agli azzurri manca davvero poco. Il prossimo anno il Napoli prima rivale della Juventus.  Sarri uomo chiave di questa meravigliosa cavalcata che vale  ancora una volta la piazza d’onore.

di ALESSANDRO VOCALELLI- FRANCESCO DE LUCA

Il futuro è  del Napoli

NAPOLI- Spalletti ha  respinto l’assalto di Sarri, che ha stravinto a Torino, giocando il solito calcio armonico ed esaltando ancora una volta il suo favoloso trio d’attacco.

Non c’è dubbio che in serie A e in Europa il futuro è del Napoli. Un futuro ad altissimi livelli, con i suoi tanti giovani di valore.

Agli azzurri manca davvero poco

Il Napoli è lì e può guardare alle finali di Champions e Coppa Italia senza troppi rimorsi, perché a sbarrargli la strada sono stati il Real Madrid – in Europa – e la Juve nella manifestazione di casa. Ci sono pochi spazi per i rimpianti, molto più forte la sensazione di una squadra a cui manca davvero poco per essere vincente.

Napoli prima rivale della Juventus

Dopo questo biennio, potrà candi darsi come la prima rivale della Juve per lo scudetto. Ma il cielo deve presto tornare ad essere azzurro, senza quelle nubi che periodicamente sovrastano De Laurentiis e Sarri. La compattezza deve continuare ad essere un punto di forza del Napoli – società, squadra e tifoseria – perché è stato questo che ha consentito di andare al di là della cessione di un fuoriclasse come Higuain, oltre alla capacità del tecnico di far rendere al massimo i suoi uomini.

Sarri uomo chiave

Sarri, napoletano, tifoso del Napoli, uomo chiave del progetto – deve anzitutto interessare che la squadra sia sempre più competitiva. Le mosse di De Laurentiis, con il rinnovo di Insigne già firmato e quello di Mertens atteso in questi giorni, sembrano positivi segnali.

Piazza d’onore

Il Napoli merita anche quest’anno la piazza d’onore. Conoscendo la determinazione di Sarri e dei suoi uomini, è da escludere un calo di tensione proprio nel finale. Gli azzurri pensino a conquistare sei punti contro Fiorentina e Samp, ad offrire altri esaltanti spettacoli: hanno la forza tecnica e fisica.

Archivi