Protesta Napoli, tifosi contro la squadra: “Mercenari”

Protesta Napoli, tifosi contro la squadra: “Mercenari”. Sono circa 1500 i tifosi dei gruppi organizzati che si sono ritrovati all’esterno dello stadio San Paolo. 

Oggi allo stadio di Fuorigrotta è previsto l’allenamento a porte aperte dei calciatori, che arriva due giorni dopo l’ammutinamento. Dinanzi allo stadio monta la protesta dei tifosi del Napoli che urlano cori e striscioni contro la squadra.

Giocatori mercenari

“Siete voi, giocatori mercenari siete voi”. Questo il coro dei tifosi del Napoli che hanno accolto la squadra attesa al San Paolo per l’allenamento a porte aperte. E’ protesta a Napoli dopo l’ammutinamento di martedì sera quando la squadra ha deciso di abbandonare il ritiro imposto dalla società. I gruppi organizzati hanno anche sposto uno striscione con la scritta “Rispetto” ed hanno continuano ad intonare cori rivolti soprattutto contro i calciatori. Durante la protesta è stato urlato anche “Via da Napoli”  e “Ci vediamo in discoteca”. Di certo questa contestazione acuisce ulteriormente la crisi del Napoli, cominciato con quella dei risultati e sfociata in problemi tra società, giocatori e allenatori.

Clima teso

La situazione dunque si fa ancora ancora più ingarbugliata. La protesta dei tifosi del Napoli fa capire l’amarezza di chi ogni giorno segue con passioni i colori azzurri ed ha visto nel comportamento dei giocatori una mancanza di rispetto. Intanto la società ha imposto il silenzio stampa ed affidato la scelta di un eventuale ritiro della prima squadra a Carlo Ancelotti. La stessa SSC Napoli attraverso un comunicato ufficiale ha fatto sapere di essere pronta anche ad agire per vie legali. Secondo l’avvocato Dario Canovi, però, qualora dovesse partire veramente una battaglia legale sarebbe veramente impossibile ricomporre la frattura tra squadra e società. Inoltre sabato c’è da pensare alla partita con il Genoa e alla ricorsa al quarto posto, per salvare la stagione e gli introiti che può offrire la qualificazione in Champions League. Senza di quelli sarebbe complicatissimo non ridimensionare il progetto.

false
Leggi Anche
napoli genoa contestazione
Corriere. Napoli-Genoa, i tifosi pronti alla contestazione. Azzurri sotto assedio