Calcio Napoli

Pirlo: “Col Napoli gara non decisiva” poi bordata agli azzurri: “Noi rispettiamo il protocollo”

Andrea Pirlo tecnico della Juventus ha parlato alla vigilia del match tra Napoli e Juventus, gara che vale un pezzo di Champions League

Andrea Pirlo tecnico della Juventus ha parlato alla vigilia del match tra Napoli e Juventus, gara che vale un pezzo di Champions League.

Per Andrea Pirlo la sfida tra Juventus e Napoli non è una gara “decisiva” per la sua squadra, ma resta comunque grande pressione sul gruppo bianconero. La Juve deve fare a meno causa Covid di Demiral, Bonucci e ultimo per ordine di tempo Bernardeschi. Pirlo ha parlato alla viglia della partita Juventus-Napoli, match valido per il recupero della terza giornata di campionato.  In conferenza stampa Pirlo non ha lesinato qualche riferimento al precedente rinvio, quando i giornalisti gli hanno ricordato i tre positivi della Juventus, mentre all’andata non si giocò con due positivi nel Napoli: “Noi rispettiamo il protocollo e concordiamo con l’Asl. Ci presenteremo e giocheremo regolarmente“. Va ricordato che il match dello scorso novembre non si giocò perché intervenne l’Asl di Napoli, non fu la società a decidere di non partire. In questo caso nessuna Asl ha vietato il match.

Juventus-Napoli: sfida Champions

All’Allianz Stadium la sfida tra Juve e Napoli vale sicuramente un pezzo di qualificazione alla prossima Champions League, ma per Pirlo la “gara è importante ma non decisiva. Il campionato è lungo, sappiamo di avere pressione addosso, ma quella c’è sempre stata. Prima era per la battaglia scudetto, ora per la qualificazione in Champions League. Affronteremo una squadra che ha il nostro stesso obiettivo e che vuole i tre punti, esattamente come noi“. Le due squadre arrivano alla gara in due momento diversi, da un lato c’è un Napoli che sembra aver trovato un’ottima forma, fisica e psicologica, mentre la Juve sta balbettando e viene dal pareggio del derby col Torino: “Nell’ultima partita l’approccio è stato buono, siamo andati in vantaggio e abbiamo avuto occasioni. Poi – aggiunge – siamo incappati in un calo di energia e concentrazione“.

Dybala recupera

Escluso dalla sfida con il Torino, insieme a McKennie e Arthur dopo la festa a casa del centrocampista americano, Pirlo ritrova Dybala: “Sta bene e si è allenato col gruppo e potrà giocare“. Dopo la brutta prestazione col Torino è confermato anche “Szczesny, che ha voglia di riscatto. Cuadrado può giocare avanti o indietro, le valuteremo con calma, contro il Napoli ha giocato sempre da terzino anche contro Insigne“.

Incontro Agnelli-Allegri

Pirlo non perde il suo naturale aplomb nemmeno quando gli si chiede dell’incontro che c’è stato tra Agnelli e Allegri, ovvero il tecnico che potrebbe sostituirlo a fine stagione sulla panchina della Juve: “Sono a conoscenza dell’incontro – ha detto Pirlo – mi ha informato il presidente in persona. A parte il calcio l’amicizia resta. Con Agnelli ho un contatto quotidiano e mi dà grande fiducia. Se io dovessi andare a cena con Maldini, questo non sarebbe il segnale che starei per diventare il tecnico del Milan“.  Sicurezza o meno le voci di un addio di Pirlo a fine stagione si moltiplicano, con Allegri che è pronto a riprendersi la sua panchina.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.