Calciomercato NapoliTutto Napoli

IL ROMA. Ultimo giorno per la clausola di Sarri. Attenzione agli scenari clamorosi

Oggi è l’ultimo giorno per la clausola di Sarri. Il Chelsea ha tempo fino alle 24 per pagare gli otto milioni per liberare Maurizio Sarri. Se, il Chelsea dovesse rinunciare a Sarri si aprirebbero scenari clamorosi.

NAPOLI Sarri e il Chelsea divisi dalla clausola rescissoria. Otto milioni di euro, che il club inglese può pagare entro e non oltre la mezzanotte di oggi. Una corsa contro il tempo, Scrive il quotidiano il Roma, in teoria, poco più che un impiccio burocratico per i “Blues”, che sono convinti di poter prendere l’ormai ex allenatore del Napoli senza questa spesa supplementare. Maurizio Sarri, che attende sviluppi da Figline, sa bene che il suo presidente è un osso duro. A partire da domani Sarri non sarà più svincolabile in modo automatico: per andare via dovrà mettersi d’accordo col presidente azzurro.

SARRI-CHELSEA-NAPOLI: GLI SCENARI POSSIBILI

De Laurentiis proverà a recuperare per intero la cifra della clausola. Di certo non concederà a Sarri la buonuscita, che ufficialmente gli spetta a partire da domani.

  • Dal 1 giugno, infatti, l’ipotesi per liberarsi dal Napoli è quella delle dimissioni. Sarri sarà burocraticamente alle dipendenze del Napoli, ma di fatto non ne è più l’allenatore.
  • De Laurentiis ha bisogno di depositare il contratto di Ancelotti in lega, e quindi passerà ai fatti. Chiederà le dimissioni di Sarri, che però non solo rinuncerebbe alla buonuscita, ma deve pagare anche una penale (si parla di 1,5 milioni) e perdere forse anche alcune pendenze (premi e ammortamenti).
  • Una forte penalizzazione direttamente nelle tasche del tecnico, che per De Laurentiis servirebbe a risarcire (in parte) il mancato arrivo della clausola.
  • Non è ipotizzabile l’esonero e la risoluzione da parte del Napoli, perché in quel caso De Laurentiis non avrebbe diritto al pagamento della penale, anzi, dovrebbe lui pagarne una (500mila euro) e dare a Sarri la sua buonuscita.

SE IL CHELSEA DOVESSE RINUNCIARE A SARRI?

Se, clamorosamente, il Chelsea dovesse decidere di rinunciare a Sarri, a quel punto De Laurentiis dovrà per forza esonerare Sarri e pagargli lo stipendio (1,5 milioni l’anno) in attesa di una nuova pretendente del toscano. E’ anche possibile che il Chelsea aiuti Sarri a pagare la penale: ma deve essere l’allenatore a versare l’assegno da 1,5 milioni, e perderebbe comunque buonuscita, premi e pendenze. Insomma, a Sarri il Chelsea – da domani in poi – costerebbe molto caro.

Ecco le novità del team di Ancelotti: svolta tecnica e di immagine. Tutti i dettagli

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.