Tutto Napoli

Corriere – Napoli, tensione altissima tra squadra e società. Arriva una decisione dei calciatori

Dopo le parole di Edo De Laurenttis, la tensione tra la Ssc Napoli e la squadra è altissima. Arriva la decisione dei calciatori e di Ancelotti

NAPOLI, TENSIONE TRA SQUADRA E SOCIETÀ

NAPOLI, tensione altissima tra società e squadra. La sosta per le nazionali, non ha calmato le acque come tutti si auspicavano, anzi, le recenti dichiarazioni di Edo De Laurentiis hanno allargato la frattura tra i calciatori e il  club.

Calciatori e allenatore hanno deciso di concentrarsi esclusivamente sul campo, come scrive il Corriere dello sport: ”

“Il ritiro, l’ammutinamento, la reazione di De Laurentiis padre e poi quella di De Laurentiis figlio: « I giocatori sono lavoratori dipendenti, nostri dipendenti e devono rispettare e onorare lo stipendio, la maglia e la città. Montervino e Calaiò avevano molte più palle: questa è la verità».

Jab e diretto in pieno volto: ripetuto per ogni singolo elemento della rosa attuale. Ieri poi, in occasione della seduta di allenamento, Edo De Laurentiis  ha incrociato i calciatori, però nessuno ha proferito parola o commentato i fatti nuovi.

 Ma neanche ha gradito: ognuno fa la sua parte, in questa storia. Ruoli e gerarchie e silenzio stampa: la squadra vorrebbe parlare, come Ancelotti, ma fino a nuovo ordine nessuno dovrà più violare le decisioni aziendali. E a parlare dovrà essere il campo: sin da Milano.

LA DECISIONE DEI CALCIATORI

I calciatori avrebbero già voluto e vorrebbero ancora parlare per spiegarsi pubblicamente e ricomporre la frattura con la società e la città, in aperta contestazione anche per la crisi di risultati, ma il permesso è stato negato.

Al silenzio stampa non si deroga, nulla da fare: e il caso-Elmas, nei cui confronti il club azzurro ha anticipato sanzioni disciplinari per aver concesso un’intervista in Nazionale a un quotidiano macedone, ha confermato la linea dura. N

Anche ieri Ancelotti e i suoi calciatori non hanno fatto che dialogare di tattica e tecnica. Solo e soltanto lavoro: come deciso sin dai giorni successivi al gran rifiuto post Salisburgo.

Nessun commento, nessuna reazione, nessun confronto ulteriore: certo, la squadra non ha gradito ma ha incassato in silenzio. Silenzio stampa e anche interno: tutti zitti, parla il calcio. San Siro è dietro l’angolo”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.