Napoli, squallido striscione dei tifosi dell’Atalanta che in pochi hanno notato

Napoli, squallido striscione dei tifosi dell’Atalanta. Allo stadio San Paolo i supporter della Dea incitano all’odio razziale. Nessun media, tantomeno la Rai, ha evidenziato lo striscione con Lombroso. I tifosi bergamaschi sono andati oltre i soliti cori e i soliti striscioni. Le discriminazioni contro Napoli sono sempre ignorate e tollerate della Federcalcio.

Squallido striscione dei tifosi dell’Atalanta

Gesto vergognoso da parte dei tifosi dell’Atalanta presenti al San Paolo. I supporter nerazzurri che, evidenzia Areanapoli, nel settore ospiti, hanno esposto la foto di Cesare Lombroso, scienziato folle che ideò teorie razziste anti-meridionali.

I supporter della Dea incitano all’odio razziale

Il gesto è stato evidenziato dal meridionalista Gennaro De Crescenzo  che su Facebook spiega: “E’ razzismo (sottile e vergognoso) quello dei bergamaschi con Lombroso sullo stadio e sulle bandiere. E qualcuno dice ancora che “è solo calcio”… Richiesto (inutilmente) l’intervento della Figc“.

Oltre i soliti cori e i soliti striscioni

I tifosi bergamaschi sono andati oltre i soliti cori e i soliti striscioni: hanno esposto una bandiera con l’immagine dello scienziato folle veneto-sabaudo Cesare Lombroso sintetizzando in maniera efficace tutto il loro razzismo: Lombroso fu l’ideatore di teorie razziste anti-calabresi e anti-meridionali durante il periodo del cosiddetto “brigantaggio”. Da Lombroso partì l’idea dei meridionali “nati per delinquere”, di una razza che non si poteva redimere e salvare e che meritava i massacri durante l’unificazione e (in fondo) le mancate risoluzione delle questioni meridionali da oltre 150 anni. Conclude De Crescenzo.

Lo striscione con Lombroso

Quell’immagine orribile dell’inventore del razzismo antimeridionale dimostra (ovviamente) che non si tratta solo di calcio, che i razzisti dei cori sono razzisti davvero,che la battaglia del Comitato No Lombroso e del Comune di Motta Santa Lucia contro il museo torinese che conserva i resti e i crani di molti dei cosiddetti “briganti” è una battaglia giusta e attuale (se quelle teorie arrivano fino ad una curva di uno stadio e fino ai tanti idioti razzisti che la occupano), che noi tutti non possiamo e non dobbiamo smettere di denunciare chi volle e continua a volere due Italie con una delle due ridotta a colonia.

Napoli, squallido striscione dei tifosi dell'Atalanta. Allo stadio San Paolo i tifosi bergamaschi sono andati oltre i soliti cori esponendo lo striscione con Lombroso. Le discriminazioni contro Napoli sono sempre ignorate e tollerate della Federcalcio.

Le discriminazioni contro Napoli sono sempre ignorate e tollerate

Il Movimento Neoborbonico ha inviato una richiesta di intervento urgente presso gli organi della Federcalcio anche se ormai le discriminazioni antinapoletane sistematicamente sottolineate (recentemente anche da calciatori e allenatore del Napoli) sono sempre più ignorate e tollerate. Copia della denuncia sarà inviata anche alla Commissione Europea contro il Razzismo e l’Intolleranza (ECRI) presso il Consiglio d’Europa che (su sollecitazione del Movimento Neoborbonico) sta vagliando da tempo il caso in un apposito dossier (si tratta, ormai, di un vero e proprio reato: “istigazione all’odio razziale“)”.

Altre storie
La Roma vuole Hysaj dal Napoli a Gennaio. De Laurentiis fissa il prezzo
Hysaj alla Roma: due condizioni per chiudere l’affare