Torino-Napoli c’era rigore su Ghoulam, ma il Var resta ancora in silenzio

rigore su Ghoulam

Napoli rigore su Ghoulam, il Var resta ancora in silenzio. Il pareggio con il Torino ha mostrato una squadra spenta, a cui però è stato negato ancora un penalty. 

L’episodio avvenuto nel secondo tempo di Torino-Napoli ha lasciato l’amaro in bocca a tanti tifosi del Napoli, già spazientiti per una partita tutt’altro che brillante.

La trattenuta di Izzo su Ghoulam appare talmente evidente e scomposta da non capire come mai l‘arbitro Doveri abbia deciso di non fischiare il rigore, così come non si capisce perché il Var non sia entrato in azione.

Esattamente come era rimasto in silenzio sul rigore non concesso a Llorente con il Cagliari.

Napoli rigore su Ghoulam

Il rigore non concesso al Napoli nella sfida pareggiata col Torino non può e non deve essere un alibi per la squadra di Ancelotti apparsa spenta e con poco carattere.

La formazione azzurra ha tenuto spesso il possesso palla impensierendo poco i granata, messi bene in campo da Mazzarri.

La prestazione sottotono del Napoli allo stesso tempo non può e non deve far passare inosservato il Var che resta in silenzio ancora una volta.

Il Napoli ha chiesto un rigore su Ghoulam che l’arbitro Doveri non ha concesso, eppure la trattenuta di Izzo appare evidentissima. Le mani del difensore del Torino vanno chiaramente a trattenere Ghoulam.

In questo caso si dovrebbe quantificare quanto sia forte la trattenuta, che è cosi marchiana da rendere punibile il gesto del calciatore che affossa l’algerino, disinteressandosi completamente del pallone e colpendo solo l’avversario.

Var e Regolamento

Secondo il regolamento adottato da Aia e Figc il rigore viene concesso, tra le altre motivazioni, quando un “calciatore trattiene un avversario“, ovvero esattamente il motivo per cui il Napoli ha chiesto rigore su Ghoulam.

Dato che il primo ufficiale di gara non aveva visto la trattenuta poteva entrare in azione la squadra Var dato che da regolamento può farlo, tra le altre cose, “in caso di ‘chiaro ed evidente errore o grave episodio non visto” in relazione a “calcio di rigore/non calcio di rigore”.

Per non intervenire vuol dire che l’episodio è stato giudicato in maniera netta come non punibile, quindi senza la necessità di mandare Doveri a rivedere tutto al monitor.

Rigore su Llorente, Pistocchi inchioda Di Bello e cita il Var di TorinoIl precedente su Llorente

In queste prime sette giornate di campionato di Serie A c’è stato già un altro calcio di rigore non concesso al Napoli che poteva essere decisivo, ovvero la trattenuta di Kalvan su Llorente in Napoli-Cagliari. In quel caso anche il giornalista Pistocchi aveva inchiodato l’arbitro Di Bello che non aveva concesso il rigore al minuto 87. Anche in quel caso la squadra di Ancelotti non riuscì a vincere, a causa dei tanti errori sotto porta, ma un rigore forse avrebbe potuto risolvere la situazione in favore degli azzurri, ma anche in quella occasione il Var è rimasto in silenzio.

Ecco il video del rigore su Ghoulam

Nel video si fede il fallo di Izzo in area di rigore granata non sanzionato dall’arbitro e dal Var.

 

Altre storie
Convenzione Napoli-San Paolo c'è l'accordo. ADL ha saldato tutti i debiti
Convenzione SSC Napoli-San Paolo c’è l’accordo. De Laurentiis ha saldato tutti i debiti