Rigore su Llorente, Pistocchi inchioda Di Bello. Ecco le differenze con il Var di Torino

Rigore su Llorente, Pistocchi inchioda Di Bello e cita il Var di Torino

Rigore su Llorente, Pistocchi inchioda Di Bello. Con una foto sul proprio profilo twitter il giornalista mette in evidenza la differenza di interpretazione tra la gara Napoli-Cagliari arbitrata da Di Bello e Torino-Milan diretta da Guida.

Rigore su Llorente nessun fischio

Non mancano le polemiche per il signor Di Bello, arbitro che ha diretto la sfida tra Napoli e Cagliari nel turno infrasettimanale. Secondo i tifosi azzurri manca un rigore su Llorente al minuto 87 non fischiato proprio da Di Bello con la complicità del Var. Sul ribaltamento di azione c’è stato poi il gol del Cagliari con Castro e l’espulsione per proteste di Koulibaly. “A sinistra la trattenuta di Kalvan su Llorente, Di Bello non fischia, il Var non interviene. Koulibaly viene espulso” scrive Pistocchi su Twitter e aggiunge: “A destra la trattenuta di De Silvestri su Leao in Torino-Milan, Guida Fischia, il Var conferma la decisione”.

Rigore su Llorente, Pistocchi inchioda Di Bello e cita il Var di Torino

Due pesi due misure

Anche in diretta la trattenuta di Klavan sul possibile rigore per Llorente sembra evidente, ma il Var non ha segnalato nulla all’arbitro Di Bello ed ha lasciato giocare. Tanti tifosi indignati per la decisione del direttore di gara che rappresenta una ulteriore beffa in una gara che il Napoli ha dominato, sopratutto nel secondo tempo quando le statistiche sono diventate impressionanti.

Nel pomeriggio, lo stesso Fernando Llorente ha ammesso: “Perdere con il Cagliari è stata dura, ma dobbiamo imparare dagli errori e ripartire. C’era rigore, mi hanno tirato la maglia, me l’hanno rotta. E’ un vero peccato. Io non sono uno che si butta per terra, ma l’arbitro vedendolo doveva fischiarlo. Speriamo di essere più fortunati la prossima”.

Altre storie
Pistocchi: "Izzo su Ghoulam era rigore, ignorato da Doveri e dal Var"
Il Mattino – Rigore Ghoulam: troppo timide le proteste di Ancelotti