Chiariello: “Ancelotti, Napoli è una piazza che ha visto Maradona. Ci devi rispetto non siamo scemi”

Chiariello: "Ancelotti, ci devi rispetto non siamo scemi"

Umberto Chiariello nel corso del suo editoriale richiama Carlo Ancelotti alle sue responsabilità: “Non siamo scemi,  ci devi rispetto”

Il Torino voleva cancellare la sconfitta di Parma riprendersi la zona Europa. Il Napoli voleva  archiviare delusione polemiche e avvicinare il primo posto. Lo 0-0 accontenta i granata e acuisce la “crisi” azzurra.

Sul banco degli imputati sale Carlo Ancelotti, che continua a proclamare lo scudetto ad una piazza molto umorale come quella napoletana.

I tifosi sono hanno fatto sentire tutta l’amarezza sui social, mentre il tecnico  ai microfoni di Sky minimizza  lo scialbo pareggio di Torino.

Il giornalista Umberto Chiariello, nel consueto editoriale post gara tuona contro le ultime prestazioni del Napoli. Chiariello richiama Carlo Ancelotti e lo invita ad avere più rispetto per Napoli e i napoletani.

“Oggi a Torino ho visto una parodia di squadra. Allora o Ancelotti adesso interviene e prende in mano la situazione da leader vero titolato com’è, oppure questo Napoli che ha valori importanti rischia per prima qualificazione Champions sia con il Salisburgo sia in campionato perché è quarto e non per distacco.
Quindi ora tutti a rimboccarsi le maniche partendo dal tecnico che deve dare risposte e non prenderci in giro dicendo che Lozano e Milik hanno giocato bene a Genk e che il Napoli ha fatto una buona partita contro il Genk.
Gli occhi ce l’abbiamo anche noi non può dire che non l’ha fatto le prove di 4-2-3-1 quest’estate nelle prime di campionato perché Fabian Ruiz sulle piste del portatore di palla avversario ce l’abbiamo visto tutti.
Non perché ti chiami Carlo Ancelotti ci puoi prendere in giro, Carlo noi non siamo scemi. Napoli alla piazza che ha visto Maradona ci devi rispetto”

Altre storie
Ancelotti lavora per ritrovare un Napoli formato Liverpool
Le mosse di Ancelotti per ritrovare un Napoli formato Liverpool