napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Napoli-Cagliari, Ancelotti: “Gara importante per il 2°posto. Sul mercato…”

Napoli-Cagliari, Ancelotti: “Gara importante per il 2°posto. Sul mercato…” Conferenza stampa di Carlo Ancelotti alla vigilia del match di campionato.

Napoli-Cagliari, arrivano le dichiarazioni del tecnico azzurro alla vigilia del match casalingo valevole per la 35a giornata di SERIE A. Giornata di vigilia del posticipo domenicale in programma domenica alle 20.30. A partire delle 12.30 in conferenza stampa il tecnico azzurro Carlo Ancelotti ha reso dichiarazioni sulla formazione e sul mercato azzurro.

Napoli-Cagliari: blindare il 2° posto

Giornata di vigilia di campionato per il Napoli, gli azzurri domani affronteranno il Cagliari allo stadio San Paolo. Oggi a partire dalle ore 12:30 Carlo Ancelotti ha parlato in conferenza stampa. Il tecnico azzurro ha risposto alle domande dei giornalisti presenti a CastelVolturno. Carlo Ancelotti: “Napoli-Cagliari è importante perchè abbiamo l’obiettivo di conservare il secondo posto, la voglia di arrivare ad 80 punti in campionato e la voglia di chiudere bene questa stagione. La squadra mi sta dando segnali positivi, non ci sono segnali di stanchezza. Vogliamo fare bene in queste ultime quattro partite stagionali.

Il mercato

Ancelotti si è  dilungato sul futuro e sul mercato del club partenopeo: “Mercato? E’ già da diverso tempo che stiamo parlando del Napoli del futuro, si è in continua evoluzione. E’ vero, abbiamo incontrato Insigne. Lorenzo ha la voglia di ripartire ed allungare il contratto, lui ha il piacere di restare in azzurro ed essere una pedina importante per la nostra squadra. Future trattative? Sarà un periodo molto lungo, fino al 31 agosto ci sarà tantissimo tempo. L’allenatore si è anche soffermato su Trippier e Lozano: ” Non mi piace parlare di giocatori di altre squadre. Sono giocatori che comunque ci interessano, ma poi non è così facile chiudere le trattative. Barella? L’apprezzamento resta, è un grandissimo centrocampista, non rientra tra i giocatori sotto nostra osservazione.

Sul Napoli del futuro

La rivoluzione in casa Napoli: “Cambieremo modulo nella prossima stagione? Giocheremo con lo stesso modulo di quest’anno. Il Napoli non è una società di passaggio, al momento c’è la volontà di tutti di restare in azzurro. Nessuno è venuto in ufficio a dirmi che vuole andare via. Il mio modo di pensare calcio? Il calcio è tante cose, non c’è solo la bellezza e l’estetica, ma c’è anche la praticità. Voglio avere una squadra organizzata che gioca un bel calcio”.

Allenatore-Menager

Il tecnico emiliano ha inoltre dichiarato: Allenatore-manager? Non mi interessa, mi porterebbe via troppo tempo, ci sono persone più competenti di me. Non voglio rubare il posto ad altri, voglio solo fare l’allenatore. Messi o Ronaldo? E’ sempre difficile dirlo, ora le luci della ribalta sono su Messi perchè Ronaldo dopo 9 anni non è riuscito a fare una semifinale di Champions. Sono gli unici giocatori che riescono a fare la differenza da soli.

Su Albiol e Zielinski

Ancelotti ha aggiunto: Albiol ha recuperato e domani giocherà titolare. Sta bene, probabilmente non ha i 90 minuti, ma ritorna un giocatore importante, ci è mancata la sua esperienza e personalità. Le ultime partite sono un esame per tutti, vogliamo dimostrare la nostra professionalità fino all’ultimo minuto di questo campionato. Il parere su Zielinski:Zielinski ha fatto un’ottima stagione, ha fatto bene in tutte le posizioni in cui l’ho messo, dimostra sempre qualità. Può migliorare nella continuità e nella personalità”.

Sul San Paolo deserto

Sulle assenze al San Paolo ha concluso: “Stadio vuoto? Avere lo stadio pieno è molto importante, ma non credo sia colpa solo del Napoli è una situazione più complessa”. Tifoserie scontente? C’è meno legame con le società, specialmente per quanto riguarda le proprietà straniere, il caso della Roma è emblematico”.

 

 

 

 

CONSIGLIATI PER TE