Tutto Napoli

CdM: Milik pronto alla battaglia. Le sue parole dopo Madrid caricano i compagni e spunta una promessa…

Milik pronto alla battaglia. Le sue parole dopo Madrid caricano i compagni. Il vero nueve è pronto per riprendersi il Napoli, spunta una promessa…

Di: Donato Martucci  Cdm

Milik pronto…

NAPOLI- Non ha vissuto da protagonista questa stagione se non all’inizio quando ha segnato gol a raffica. Arek Milik, 23 anni compiuti lo scorso 28 febbraio, il polacco chiamato a sostituire Higuain, con il Crotone potrebbe tornare a giocare dall’inizio, da titolare, dopo il brutto infortunio ai legamenti del ginocchio sinistro. Contro i calabresi che hanno poco o nulla da chiedere al campionato, può essere una buona chance per accumulare ancora minuti e magari far rifiatare i compagni che fin qui hanno retto bene l’urto. Mertens da attaccante ha segnato 18 gol in campionato e cinque in Champions e ora avrebbe bisogno anche di rifiatare, così come Insigne.

Dopo l’eliminazione con il Real Madrid ha twittato: «Abbiamo lottato, ma abbiamo fallito. I tifosi sono stati fantastici. Con il vostro supporto possiamo combattere in Serie A e Coppa Italia».

Ha sempre una parola di conforto per i compagni e li incita: «Pronti per la battaglia» e un suo must.

Si è integrato alla perfezione anche con la città che ha imparato a conoscere con la compagna Jessica. Ha una predilezione per il Palazzo Donn’Anna a Posillipo, l’edificio costruito dall’architetto Fanzago e mai completato alla fine del 1600. Si incanta a guardarlo da un bar di fronte dove gusta il panorama mozzafiato davanti a un caffè e a un cornetto.


lo sai che nel 1600 a Napoli fu edificato il palazzo più bello della riviera di Chiaia?


spunta una promessa…

Va spesso a mangiare a Palazzo Petrucci, che di recente ha festeggiato i dieci anni di attività, dove si è rifugiato dopo la sconfitta con il Real Madrid: ai camerieri ha promesso un gol, il suo ottavo stagionale, dopo i quattro in campionato e i tre in Champions. Il fiuto del gol del resto ce l’ha e l’ha dimostrato, gli manca ancora un pizzico di condizione e poi sarà pronto definitivamente per offrire il suo contributo alla qualificazione in Champions, magari senza passare per i preliminari.

Inoltre c’è la Coppa Italia con la Juventus: occorre provare un’altra remuntada, ma questa volta i bianconeri non possono spaventare come i galacticos: magari con un Milik in più si può sognare di ribaltare il risultato e festeggiare la conquista della finale

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.