Tutto Napoli

lo sapevi che la radiocronaca delle partite fu inventata a Napoli?

A Napoli si precorre la radiocronaca

La prima radiocronaca:

Qualcosa di simile a una radiocronaca, e che non era mai stato sperimentato prima di allora, fu fatto a Napoli in occasione dello spareggio con la Lazio per l’ammissione al campionato di serie A.

Era il 23 giugno 1929, l’incontro si disputava a Milano e l’ansia dei tifosi azzurri per i destini della squadra fu mitigata dall’intuizione del «Mezzogiorno Sportivo». La sede della redazione del giornale affacciava su piazza Trieste e Trento.

Ingegno napoletano

Da Milano era collegato un inviato che, telefonicamente, aggiornava i colleghi sull’evoluzione della partita. Michele Buonanno, segretario del Napoli, avvocato, giornalista e stenografo, riscriveva il tutto e, attraverso un usciere, lo passava a Felice Scandone, apprezzato giornalista partenopeo che, dal balcone, informava la folla radunata per l’evento.

Prima segnò Spivach per la Lazio, poi i tifosi esultarono come se fossero allo stadio per i gol di Gondrano Innocenti e di Sallustro.

La partita si chiuse sul 2-2 e non fu disputato un altro spareggio perché la serie A fu poi estesa a diciotto squadre.

Fonte:Dario Sarnataro-1001 storie e curiosità sul grande Napoli che dovresti conoscere.

 

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.