Calcio NapoliTutto Napoli

Lavezzi: “Ho rifiutato la serie A per non tradire Napoli. Amo la città e la sua gente. Maradona…”

Ezequiel Lavezzi non dimentica Napoli e la sua gente. ai microfoni di Sky ammette: "Non ho voluto tradire gli azzurri"

Ezequiel Lavezzi ha rifiutato alcune offerte dalla serie A per non tradire Napoli. Il Pocho si confessa ai microfoni di Sky sport e lanci messaggi d’amore a Napoli e alla sua gente: “Ho avuto delle offerte dall’Italia, ma ho detto di no per non tradire il Napoli. Ho avuto un grande rapporto con la gente, con tutti i tifosi e non potevo assolutamente tradirli. Per questo motivo ho deciso di non accettare le proposte provenienti dalla Serie A. Aurelio De Laurentiis non mi ha cercato dopo il mio addio, ma non me la prendo con lui, anzi. Non dimenticherò mai le mie stagioni in Campania. Io amo Napoli, la sua gente”.

Ezequiel Lavezzi su Napoli ha poi aggiunto: “Ricordo di tutto di Napoli. Sono stato accolto benissimo, è stata la prima città dopo avere lasciato l’Argentina. Non so parlare in napoletano, ma ora, a differenza del passato, lo riesco a comprendere. Sono stato sempre sincero con i napoletani, ho sempre detto ciò che pensavo e anche per questo mi vogliono ancora bene. Sanno che non sono una persona falsa, anzi. Mi sono ritirato dal calcio perché non mi divertivo più.

Reja mi ha saputo gestire bene e non era facile perché ero un ragazzo un po’ complicato. Maradona è il calcio, ma il paragone tra di noi è nato solo perché siamo argentini. La sua morte mi ha rattristato tantissimo, ancora non ci credo che sia andato via. Non potevo andare in giro per Napoli perché ero circondato da troppo affetto e ciò rendeva difficili i miei spostamenti”.

 

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.