napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Il Salisburgo, ecco chi sono gli avversari del Napoli in Europa League

Ecco chi è il Salisburgo, avversario del Napoli in Europa League.Tutto quello che c’è da sapere: squadra, modulo, stadio, come arrivare, cosa mangiare e tanto altro…

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Il Napoli affronterà il Salisburgo per gli ottavi di finale di Europa Legue. La prima partita si giocherà al San Paolo il 7 Marzo, il ritorno al Red Bull arena il 14 Marzo.

Conosciamo meglio gli avversari degli azzurri.

IL SALISBURGO

Chi è il Salisburgo?  La formazione Austriaca ha cambiato di recente nome, colori sociali e simbolo col passaggio alla Red Bull, socio di minoranza e controllante di fatto, passando da Austria Salisburgo a Salisburgo.

Nel 1994 la formazione austriaca perse la finale di Coppa Uefa contro l’inter, mentre l’anno scorso hanno centrato la semifinale. Campioni d’Austria per il quinto anno di fila nell’ultima stagione, vanta il secondo miglior attacco di questa Europa League.

La squadra di Marco Rose è in testa al suo campionato con un vantaggio sulla seconda sul “modello Juve”, vale a dire di ben quattordici punti e dunque potrà serenamente preparare la doppia sfida con gli azzurri.

Rose gioca con un 4-3-1-2 in cui i titolari sono in realtà quasi dei titolarissimi. A partire dal bomber israeliano Dabbur, che ha già realizzato 20 reti in stagione, delle quali 9 in campionato, 7 in Europa League tra girone e sedicesimi di finale e altre 4 nei preliminari di Champions League, coincisi come detto con l’eliminazione e la conseguente retrocessione.

Altri giocatori da seguire con particolare attenzione sono il terzino destro Lainer e il centrocampista centrale Samassekou: il primo è stato cercato proprio dal calcio Napoli in estate, prima che gli azzurri desistessero e puntassero su Malcuit, mentre il secondo è nel radar di mezza Europa, italiane comprese. Un altro gioiello come Haidara, invece, se n’è andato a gennaio per vestire la maglia del Lipsia.

(4-3-1-2): Walke; Lainer, André Ramalho, Pongracic, Ulmer; Schlager, Samassekou, Junuzovic; Wolf; Dabbur, Gulbradsen.

Il Salisburgo, ecco chi sono gli avversari del Napoli in Europa League

LO STADIO: RED BULL ARENA

Lo Stadion Wals-Siezenheim, ufficialmente noto come Red Bull Arena per motivi di sponsor. La Red Bull Arena sorge  alla periferia sud-ovest di Salisburgo. Dal 2013, oltre vi gioca anche la squadra controllata del Liefering.

Costruito in origine per accogliere 18 200 spettatori, è stato successivamente ampliato per arrivare a 30 188 in vista di Euro 2008. La ristrutturazione, iniziata nel luglio 2005, è terminata il 25 luglio del 2007.

È diventato l’impianto casalingo della squadra dell’Austria Salisburgo in sostituzione del vecchio Lehener Stadion. Quando, nel 2005, il club è stato acquistato dalla Red Bull anche lo stadio ha assunto la denominazione commerciale di Red Bull Arena.
Oggi è lo stadio più grande della Bundesliga austriaca è secondo per dimensioni solo all’Ernst Happel Stadion di Vienna, il quale però di norma non ospita partite del campionato austriaco.

Il Salisburgo, ecco chi sono gli avversari del Napoli in Europa League

IL PERCORSO DEL SALISBURGO IN EUROPA LEAGUE

Il Salisburgo ha chiuso il girone di Europa League a punteggio pieno: è la prima squadra a raggiungere questo traguardo per tre volte nella storia della manifestazione.

La formazione austriaca  si è conquistata la palma di miglior formazione dei gironi di Europa League: la formazione del giovane Marco Rose ha vinto tutte e 6 le partite del raggruppamento, chiudendo al primo posto con 18 punti su 18.

Gli austriaci, imbattuti in casa nelle ultime 17 partite europee, hanno centrato gli ottavi per la terza volta dopo il 2013-14 e la semifinale dell’anno scorso.

Il Salisburgo è la terza squadra che tira di più in questa Europa League, 17 conclusioni di media come il Napoli. Dalla fase a gironi, ha mantenuto il 53% di possesso palla.

L’ALLENATORE  MARCO ROSE

Dal 2017, il Salisburgo è guidato dall’ex tecnico delle giovanili Marco Rose, promosso dopo aver vinto la UEFA Youth League per prendere il posto di Óscar García. Ex difensore del Lipsia, dell’Hannover e del Mainz, è entrato nello staff degli austriaci già dal 2013.

È una sfida speciale. Sono gare che vorremmo sempre giocare“. “Non c’è né eccitazione né delusione. Tutti sappiamo che sarà una grande sfida È speciale affrontare avversari del genere e giocare partite di questo calibro“.

Così il tecnico del Salisburgo, Marco Rose, dopo il sorteggio degli ottavi di finale di Europa League effettuato oggi a Nyon.

Il Salisburgo, ecco chi sono gli avversari del Napoli in Europa League

LA STELLA: DABBUR

Munas Dabbur, capocannoniere di questa edizione di Europa League, 7 gol con 14 tiri in porta, è la stella degli austriaci imbattuti in casa in Europa da 17 partite. Dabbur, che ha segnato oltre 50 gol da quando è arrivato in Austria nel 2016, è stato già acquistato per giugno dal Siviglia. Dabbur, esploso al Maccabi Tel Aviv con Paulo Sousa in panchina nel 2013-14, è poi passato in Svizzera al Grasshoppers prima di arrivare in Austria e festeggiare l’anno scorso il titolo da capocannoniere del campionato.

NAPOLI-SALISBURGO: I PRECEDENTI

Il Napoli non ha mai affrontato il Salisburgo che nella sua storia ha un bilancio di 4 vittorie contro formazioni italiane. L’ultima nel ritorno dei quarti di Europa League dell’anno scorso contro la Lazio.

COME ARRIVARE A SALISBURGO

Da Napoli è molto facile raggiungere Salisburgo in Aereo, (qui per i voli) . La città austriaca dispone di un comodissimo aeroporto, il Salzburg’s W.A. Mozart Airport, ubicato a soli 4km dalla città. Una volta giunti in aeroporto gli autobus n° 2 e 10 vi porteranno in città in meno di 20 minuti.
Una soluzione comoda ma meno low cost è naturalmente il taxi.

I PARCHEGGI

Una volta arrivati a Salisburgo tenete presente che parcheggiare costa, sempre e ovunque. Verificate quindi che il vostro hotel disponga di posti auto interni oppure abbia a breve distanza uno dei numerosi parcheggi disseminati per la città. Noi abbiamo adottato questa soluzione pagando una tariffa giornaliera di 9€, forse meno rispetto alle tariffe degli hotel.
L’auto vi servirà solo per le escursioni fuori città (raggiungibili anche con i mezzi pubblici), mentre all’interno si gira piacevolmente a piedi.

MANGIARE A SALISBURGO

A Salisburgo avrete la possibilità di scegliere tra numerosi ristoranti.
I prezzi sono più o meno allineati a quelli italiani. Le porzioni sono piuttosto abbondante quindi evitate di prendere tre portate come siamo abituati a fare in Italia perché rischiereste di avanzare tutto. Vi consigliamo di prendere un “main course” a testa, che equivale a un secondo con contorno, a cui aggiungevamo un antipasto o un dolce in due.
In questo modo riuscirete a spendere tra i 25€ e i 30€ a testa in ristoranti di media qualità.

Se volete invece regalarvi una cena più particolare provate il ristorante Ikarus, all’Hangar7, che vanta ben due stelle Michelin (sono stellati anche i prezzi) oppure abbinate alla vostra cena la meravigliosa vista sulla città che offre il ristorante M32, ubicato al Museo di Arte Moderna sul Mönchsberg.

Tenete sempre presente che Salisburgo non è certo la città della movida e se volete trovare posto a cena dovrete adeguarvi a mangiare presto.

COSA VEDERE

Salisburgo è una piccola città ma in poco spazio concentra una gran quantità di attrazioni e attività. Musei, concerti, storia, arte, panorami mozzafiato, buon cibo: l’offerta è veramente ampia.

SALZBURG CARD

Se avete intenzione di visitare Salisburgo e le sue attrazioni e magari spingervi anche oltre i confini della città, vi consiglio di acquistare la Salzburg Card.
Praticamente non tirerete mai fuori il portafoglio e vi sarà sufficiente visitare 2 o 3 musei per coprire interamente il costo della carta.

In base alla durata del vostro soggiorno potrete decidere se acquistare la card per 24, 48 o 72 ore e il prezzo è rispettivamente di 24€, 32€, o 37€. In alta stagione, da maggio a ottobre, il prezzo aumenta di qualche euro (27€, 36€ e 42€). Potete acquistarla online o più comodamente presso il vostro albergo.

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetto Leggi di più