Il padre di Hamsik: “Non c’è nulla di ufficiale. Era frustato e infelice…”

Il padre di Hamsik: "Non c'è nulla di ufficiale. Era frustato e infelice..."

Il padre di Hamsik parla della scelta del capitano del Napoli di lasciare l’azzurro per la Cina.

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Richard Hamsik, padre di Marek Hamsik, ha parlato ai microfoni del sito slovacco sport24 della decisione del capitano del Napoli di andare in Cina.

Hamsik in Cina? Non c’è ancora nulla di ufficiale, nel calcio mai dire mai ma spero sarà tutto completo in 48 ore. La trattativa va per le lunghe perché solo ieri è cominciato il nuovo anno cinese. Marek lo scorso anno era frustato e infelice per la mancata vittoria dello scudetto. Se la Juve non avesse vinto con l’Inter, la situazione sarebbe stata diversa. Purtroppo per il Napoli c’è stato solo il secondo posto“.

Il padre di Hamsik ha aggiunto: “Marek era preoccupato di non poter giocare più con continuità e ha deciso di cambiare maglia. In estate Ancelotti lo aveva convinto a restare ma poi s’è ripresentata la Cina. Marek non avrebbe mai accettato altre offerte“.