Il Napoli può chiudere il girone di andata nella parte destra della classifica. L’ultima volta fini così

napoli parte destra della classifica

Il Napoli può chiudere il girone di andata nella parte destra della classifica. Il Bologna e il Verona pronte al sorpasso. L’ultima volta accadde nel 2000.

Il Napoli esce sconfitto dall’Olimpico a causa dell’ennesimo errore individuale. La squadra di Gattuso aveva disputato una grande partita.

Nel secondo tempo  gli azzurri avevano il controllo  della gara, ma una disattenzione di Ospina ha consentito il vantaggio della Lazio.
In questa prima parte di campionato il Napoli ha cancellato tutto quello che era riuscito a costruire in questi anni. La squadra azzurra reduce da tre sconfitte in quattro partite da quando c’è Gattuso alla sua guida.

La squadra partenopea è passata da pretendente allo scudetto a candidata alla salvezza.
Il Napoli, attualmente occupa il decimo posto nella classifica di Serie A, ma potrebbe scivolare ancora più giù, dopo le gare di Bologna e Verona. Alla squadra di Sinisa Mihajlovic basta un pareggio contro il Torino, per superare il Napoli in classifica.

Il Verona invece dovrà vincere per scavalcare gli azzurri. In un modo o nell’altro, la squadra di Gattuso rischia di preparare la 19esima giornata da 12esima in classifica.

L’ultima volta che il Napoli finì nella parte destra della classifica nel girone d’andata fu nel 2000. Era l’anno di Corbelli e Zeman, gli azzurri chiusero il girone d’andata con 17 punti nelle prime 17 gare.

A fine stagione arrivò la retrocessione prima di una lentissima risalita tra i grandi arrivata solamente con il terzo posto del 2011.

Il Napoli è passato da essere la “Grande Bellezza” a “Grande tristezza”, essere dalla parte destra della classifica potrebbe avere delle ripercussioni anche di tipo mentale. Contro la Lazio la squadra si è espressa bene, si sono visti segnali di ripresa, che fanno ben sperare. Il recupero di alcuni uomini chiave potrebbe essere determinate verso la risalita.
In questa parte di campionato agli azzurri sembra girare tutto storto, per onore di cronaca va detto anche  che alcune decisioni arbitrali hanno reso amara la classifica dei partenopei. Al Napoli mancano 10 rigori netti, non solo noccioline.

In questo momento essere dalla parte destra della classifica, può influire pesantemente sui giocatori del Napoli. Verso il baratro, o verso il desiderio di rinascita. Si vedrà.
Gli azzurri sono attesi da tre gare importanti: la sfida di Coppa Italia contro il Perugia e poi la Fiorentina in Serie A, altra squadra deludente fin qui. Per gli azzurri sarà fondamentale riprendersi al più presto.
Dopo ci sarà la Juventus di Sarri al San Paolo.