TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

GAZZETTA: Koulibaly: 63milioni dal City. La controproposta di De Laurentiis. La situazione

koulibaly city 63 milioni

Koulibaly, 63 milioni dal City non bastano. Guardiola vuole il centrale del Napoli, ma De Laurentiis non molla e rilancia.

Il Manchester City vuole Kalidou koulibaly, Guardiola, ha spedito la prima proposta concreta, De Laurentiis è fermo sulle proprie richieste e non molla. Il centrale senegalese, nonostante la brutta annata è un prezzo pregiato del mercato, come spiega l’edizione odierna della Gazzetta dello sport. Ecco quanto evidenziato:

KOULIBALY, 63 MILIONI DAL CITY

Kalidou Koulibaly,è in uscita dal Napoli. De Laurentiis ha sborsato una cifra enorme per Osimhen, la cassa ora reclama. Sono lontani i tempi dei 100milioni, ora si viaggia su 70 milioni (più bonus), come vorrebbe il Napoli. Il Manchester City ha presentato un’offerta da 63 milioni tramite Fali Ramadani. Guardiola ha avuto Aké, colosso del Bournemouth e insegue il centrale del Napoli”.

La Gazzetta aggiunge: “Quando Koulibaly dice che resterebbe a vita, è tremendamente sincero ma rimane realista. Kalidou vorrebbe, sapendo che non dipende da lui. Il Napoli ha messo in preventivo l’uscita, spera che l’altro club di Manchester voglia raccogliere il guanto di sfida dei cugini, oppure che l’appetito venga a un’altra big d’Europa. Per ora i dialoghi sono con il City, il Napoli ha già preparato il passaggio del testimone. E ha individuato in Gabriel il sostituto perfetto, ne ha parlato con il Lille durante l’operazione Osimhen e intanto sta liberando gli slot da extracomunitario. Ma il Napoli sa che la tempistica farà la differenza: più si allungheranno i tempi del trasferimento di KK, più su Gabriel potrà piombare la concorrenza (l’Everton ci sta già provando). E’ una partita apertissima: con il cuore Koulibaly mai traslocherà da Napoli“.

I 63 milioni del City per Koulibaly non bastano. De Laurentiis è una vecchia volpe e alla fini la spunterà. Koulibaly a malincuore saluterà Napoli. Gattuso, è pronto a guidare il nuovo Napoli, dopo il ciclo cominciato da Benitez e finito in maniera burrascosa con Ancelotti.

Archivi