Calcio NapoliVarie-Calcio

Euro 2020, Insigne guida la Nazionale più napoletana di sempre: La nostalgia di Jorginho, le canzoni neomelodiche e  le battute in dialetto, il segreto è Napoli

La nazionale Italiana di mancini è la più napoletana di sempre. Dai protagonisti in campo alle canzoni, Napoli è il vero segreto di questo gruppo.

Il segreto dell’Italia è Napoli. Nel gruppo azzurro una folta schiera di meridionali e di napoletani d’adozione come Jorghino.  L’edizione del quotidiano la Repubblica mette in evidenza l’anima napoletana della Nazionale di Mancini:

LA NAZIONALE  NAPOLETANA

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, contro il Belgio ha segnato il gol numero 10 in Nazionale. Un gol magnifico con la maglia numero 10 sulle spalle, quella che hanno il diritto di indossare solamente i fuoriclasse. Sulla sponda avversaria si è stropicciato gli occhi pure Dries Mertens, che ha invece avuto un ruolo solamente marginale nel derby in famiglia – perduto – con il suo amico e capitano.

In semifinale c’è andata infatti la Nazionale più “napoletana” di sempre: grazie alle grandissime parate dello stabiese Gigio Donnarumma, alle sgroppate in attacco di Ciro Immobile da Torre Annunziata, alla difesa strenua del terzino azzurro Giovanni Di Lorenzo e alla fantastica regia di Jorginho, che da scugnizzo d’adozione continua a parlare in dialetto a tre anni dal suo emotivamente sofferto passaggio al Chelsea, in Premier. Sul volo charter dell’Italia non a caso si ascolta la musica dei cantanti neomelodici, con Insigne che suona la grancassa anche nello spogliatoio”.

cappottone insigne nazionale

LA FORZA DELL’ITALIA È L’UNIONE

Repubblica aggiunge: “Ha esultato alla fine il numero 10, dopo essere stato premiato dall’Uefa come migliore in campo per la sua prodezza. «Questo è stato uno dei gol più importanti della mia carriera. Sono contento perché siamo andati in semifinale, abbiamo fatto una gran prova di squadra. Soffriamo tutti insieme, Mancini ha creato un gruppo super, con uno spirito e un’unione che stanno facendo la differenza. Ho vinto il premio di “Man of the Match”, se però Spinazzola non si fosse infortunato sarebbe andato a lui un’altra volta e lo avrebbe meritato».

Allo sfortunato terzino della Roma sono subito arrivati gli auguri per una pronta guarigione da parte del Napoli e in particolare di De Laurentiis. “Ho provato molta solidarietà ed emozione per le sue lacrime, spesso ci dimentichiamo che sono solamente dei ragazzi, con le loro debolezze: purtroppo”.

LEGGI ANCHE

REPUBBLICA- De Laurentiis applaude Insigne, disgelo per il contratto. Spalletti aspetta la fumata bianca

Insigne è super, tutti lo elogiano: per il Napoli è un ‘problema’

Fabian Ruiz delude, ma il Real Madrid lo segue ancora

L’Italia, risponde al Belgio sui social. Vertonghen rosica e piagnucola come un bambino

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.