Calcio NapoliTutto Napoli

GAZZETTA. De Magistris e la Curva B contro De Laurentiis. Ma ADL ci sarà?

De Magistris accetta l’invito della Curva B al San Paolo e sfida il presidente De Laurentiis. Per Napoli-Milan sono annunciate più di 40.000 persone

 DE MAGISTRIS E LA CURVA B FIANCO A FIANCO

NAPOLI- Clima domani sera al San Paolo sarà davvero caldo,scrive la Gazzetta, non solo dal punto di vista meteorologico. Del resto, dopo un’estate di roventi polemiche questa è solo la logica conseguenza. Aurelio De Laurentiis contro il Comune (per la questione convenzione stadio), gli ultrà contro De Laurentiis (per la campagna acquisti e ora la resa dei conti.

ULTRA’

La prima partita nel San Paolo in ristrutturazione, nel primo anno in cui il Napoli non farà la campagna abbonamenti, avrà una appendice particolare: gli ultrà della Curva B hanno infatti invitato il sindaco Luigi De Magistris al loro fianco, anche in considerazione del fatto che al primo cittadino e ai consiglieri comunali non sono stati concessi i consueti ingressi di favore.



GLI ATTACCHI DI DE LAURENTIIS

Dunque, «fronte compatto, da parte di chi nell’ultimo periodo è staro duramente attaccato da De Laurentiis e che non ha tardato a replicare: i tifosi con gli striscioni, il sindaco a mezzo stampa. Anzi, de Magistris ha fatto sapere che prossimamente andrà a vedere le partite del Napoli anche negli altri settori dello stadio. In pratica, ovunque ma mai più vicino al presidente del Napoli, con il quale spesso ha condiviso le emozioni dei novanta minuti: «Dopo i reiterati ed offensivi attacchi alla città e ai napoletani ho deciso di non sedermi più accanto ad Aurelio De Laurentiis-, ha rìncarato la dose il sindaco.

NAPOLI-MILAN: ADL CI SARA’?

Dunque, a fuorigrotta sono annunciati oltre 40.000 spettatori e non ci sarà almeno per stavolta il sindaco ed è in forte dubbio la presenza di De Laurentiis, che già lo scorso anno si è visto poco al San Paolo.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.