Rassegna Stampa

De Laurentiis, scossa al Napoli: negli spogliatoi ci ha messo la faccia

Il patron del Napoli ha parlato al termine del match con lo Spezia

Aurelio De Laurentiis ha incoraggiato i calciatori al termine della sfida con lo Spezia, il presidente del Napoli è sceso negli spogliatoi. Un discorso per cercare di risollevare gli animi quello del patron azzurro, che ha voluto brindare con i suoi calciatori. Sicuramente un gesto importante da parte della proprietà azzurra, in un momento di estrema difficoltà del Napoli che è arrivato alla sua terza sconfitta consecutiva al Maradona. Nella serata con lo Spezia sono state contestate anche le scelte di Spalletti, ma il gesto di De Laurentiis resta molto importante.

De Laurentiis, il discorso ai giocatori

Il Mattino ricostruisce le fasi in cui De Laurentiis è sceso all’interno degli spogliatoi del Maradona. Ecco cosa ha fatto e detto il presidente del Napoli: “Il presidente è il primo a metterci la faccia. Perché dopo la terza sconfitta consecutiva al Maradona serviva una scossa. Il presidente non ci ha pensato due volte ed è sceso negli spogliatoi per incoraggiare la squadra.
«State sereni, non vi abbattete, dovete essere forti perché lo siete, perché avete un grande allenatore e una società che vi protegge. Dal 2022 otterremo grandi risultati, dimenticate questa sconfitta e guardate avanti». Parole di conforto per una squadra che diversamente correrebbe il rischio di un pesante contraccolpo psicologico. Il Napoli uscito sconfitto dalla partita contro lo Spezia, infatti, è stato staccato di 3 punti dal Milan (ora secondo) ed è a 7 dall’Inter capolista. Ma per De Laurentiis tutto può essere ancora riaperto. Durante il discorso per gli auguri di Natale, è stato chiaro con i suoi ragazzi, ha confermato la stima e la fiducia nei confronti di Spalletti e ha fatto capire che adesso è tempo di guardare avanti“.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.