TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Corriere – Milik bloccato dal Napoli, la Roma pensa al piano B

Milik è bloccato ancora dal Napoli. La Roma pensa al piano B:  Giroud, Kean e Jovic sono le alternative al polacco.

La trattativa per Arek Milik è in stand by. La bega con De Laurentiis, riguardante la multa non pagata per l’ammutinamento post Salisburgo, pesa. Ma non è l’unica ragione. Friedkin ha preteso la visita di Milik in Svizzera per testare la condizione delle ginocchia. E dopo qualche ora ha chiesto uno sconto al Napoli.

Cristiano Giuntoli, direttore sportivo del Napoli, prima della partita contro il Parma ha spiegato la situazione: «Abbiamo una trattativa con la Roma, ancora non è andata a buon fine e vedremo nei prossimi giorni».

Per il Napoli, come spiega il Corriere Della Sera,  è importante monetizzare su un calciatore in scadenza di contratto a giugno.  Gattuso è in una botte di ferro: a Parma hanno segnato prima Mertens e poi Insigne, Osimhen è entrato in campo dalla panchina e ha dato un grande contributo; Petagna resta un’opzione anche se ieri ha giocato solo i minuti di recupero.

ROMA IN ATTESA

Milik, si è allenato da solo a Napoli, il suoi umore è pessimo la punto di voler disertare la festa d’addio di Allan. È la Roma ad avere il cerino in mano.  La situazione è tempestosa, tanto che la Roma ha cercato di placarla con un comunicato:

«In merito alle indiscrezioni relative alla trattativa con il Napoli per il possibile trasferimento di Arkadiusz Milik, l’AS Roma smentisce qualsiasi illazione sullo stato della trattativa e ancor di più sulle condizioni fisiche del calciatore, per il quale nutre profonda stima e rispetto».

Venerdì scorso, Milik si era recato in una clinica svizzera per sottoporsi a un controllo specialistico alle ginocchia, voluto espressamente dal presidente Dan Friedkin.

Sembrava tutto fatto e invece, come dice Giuntoli, «la trattativa ancora non è andata a buon fine».

IL PIANO B

Se la situazione non dovesse sbloccarsi quale può essere il piano B? Tre nomi: Moise Kean, targato Mino Raiola; Olivier Giroud, che si può liberare per 5 milioni dal Chelsea; Luka Jovic, che il Real Madrid potrebbe dare in prestito oneroso. Il Real Madrid  ha pagato, il serbo 22enne,  60 milioni un anno fa.  Jovic non sta iniziando la stagione nel migliore dei modi per un infortunio al piede. E un suo rilancio in Italia non è improbabile.

Archivi