ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Coronavirus – Conte: “Serie A senza pubblico. Zona rossa per Lombardia e altre province del Nord”

Conte: "Serie A solo a porte chiuse. Zona rossa per la Lombardia"
Ultimo aggiornamento:

Emergenza Coronavirus Conte annuncia le misure del governo. La serie A  solo a porte chiuse. Lombardia in zona rossa.

Non si placa l’emergenza coronavirus, l’Italia è in ginocchio. Giuseppe Conte, presidente del Consiglio, ha annunciato durante la notte le novità sul Decreto per l’emergenza Coronavirus in Italia. 

Le norme  hanno interessato maggiormente la Lombardia.  Nel decreto e precisamente all’articolo 1 compare il divieto di ingresso e di uscita dalla Lombardia ( solo per motivi gravi e indifferibili) e da altre 11 province e l’estensione dalle zone controllate a Piemonte ed Emilia Romagna.

Con questo decreto che firmerò nelle prossime ore – spiega Conte– abbiamo creato due aree. Una riguarda la regione Lombardia e varie altre province – Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti e Alessandria – a cui applicheremo un regime di misure restrittive molto rigorose. Per questa regione più altre province del Nord, ci sarà il vincolo di evitare ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio, anche all’interno dei territori. Ci si sposterà solo per motivi di salute o lavorativi, è consentito il rientro presso il proprio domicilio per chi ne avesse necessità. D’ora in poi, chi avesse più di 37,5 di febbre è fortemente raccomandato di rimanere a casa e contattare subito il proprio medico curante. Per i soggetti sottoposti alla quarantena, positivi al virus, ci sarà divieto assoluto di uscire da casa”.

SERIE A  GARE A PORTE CHIUSE

La situazione sta diventando sempre più difficile, l’Italia vuole contrastare con tutti i mezzi possibili l’emergenza Coronavirus. Il divieto d’ingresso e di uscita dalla Lombardia e nelle altre province coinvolge ben sei club: Milan, Inter, Atalanta, Brescia, Parma e anche Sassuolo.  Sulla Serie A  Conte ha spiegato: “Saranno consentiti gli eventi sportivi soltanto per atleti professionisti soltanto a porte chiuse“.

IL MINISTRO SPADAFORA APRE ALLE GARE IN CHIARO

Secondo il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora: “C’e’ una nuova possibilità’ per le partite di Serie A in chiaro, almeno della prossima giornata di campionato. Oggi ho avuto vari contatti telefonici con i vertici del calcio e le reti televisive e l’Agcom, perche’ continuo a pensare che in questo momento sia importante offrire uno svago ai cittadini in casa propria – sottolinea in una nota – C’e’ una soluzione possibile, sulla quale aspettiamo le valutazioni della Lega Serie A. Per questo motivo ho scritto di nuovo al presidente Dal Pino. Attendiamo risposta“.

In serata, arriva la risposta negativa della Lega Serie A: “La trasmissione in chiaro delle partite di Serie A non è possibile”.

Archivi