ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Conte ferma la serie A. Italia zona rossa. Nuovo decreto per l’emergenza Coronavirus

Coronavirus- Conte ferma la serie A. Italia zona rossa
Ultimo aggiornamento:

Conte annuncia la zona rossa in tutta Italia. La serie A ferma fino al 3 aprile. Il presidente del consiglio annuncia la firma, di un nuovo decreto per l’emergenza Coronavirus.

Giuseppe Conte ferma la serie A. Il presidente del consiglio, ha annunciato misure molto drastiche per limitare l’epidemia di Coronavirus in Italia.
“Il provvedimento si può chiamare ‘io resto a casa’ ed è valido da martedì mattina. Non abbiamo tempo: morti e malati in terapia intensiva stanno aumentando. Scuole chiuse fino al 3 aprile”

ITALIA ZONA ROSSA

“Sono costretto a intervenire in modo ancora più deciso per proteggere tutti noi e le persone più fragili. Ognuno deve fare la propria parte: per questo varranno su tutta la penisola le regole predisposte per la Lombardia e il Nord Italia“.

MORTI DA CORONAVIRUS IN AUMENTO

“Abbiamo adottato una nuova decisione come governo – spiega il capo del governo – siamo ben consapevoli di quanto sia difficile cambiare tutte le nostre abitudini. Capisco le famiglie, i giovani, sono abitudini che ragionevolmente con il tempo alla luce delle nostre raccomandazioni potranno esser modificate, ma tempo non ce n’è. C’è una crescita importante dei contagi e delle persone decedute.
I numeri ci dicono che stiamo avendo una crescita importante delle persone in terapia intensiva e purtroppo delle persone decedute – continua Conte – le nostre abitudini vanno cambiate ora: dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell’Italia. Lo dobbiamo fare subito e ci riusciremo solo se tutti collaboreremo e ci adatteremo a queste norme più stringenti”.

SERIE A FERMA

“Non c’è ragione per cui proseguano le manifestazioni sportive, penso al campionato di calcio. Tutti, anche i tifosi, devono prenderne atto. Non consentiremo neanche che possano essere utilizzate le palestre. Tutto entrerà in vigore domattina”.

SCUOLE CHIUSE FINO AL 3 APRILE

“Portiamo la sospensione dell’attività didattiche (scuola e università, n.d.r.) sino al 3 aprile su tutta la penisola, isole comprese”. Gli spostamenti in tutta Italia saranno possibili solo per motivi di lavoro, necessità o salute. Vietati anche le aggregazioni e assembramenti in luoghi pubblici”.

Archivi