TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Colombia-Giappone e Polonia-Senegal chiudono la prima giornata dei Gironi. In serata torna in campo la Russia

fot. Marcin Borkowski / East News Warszawa - Stadion Narodowy Eliminacje Mistrzostw Europy Francja 2016: Polska - Gibraltar (Polska 8:1 Giblartar) n/z: Arkadiusz Milik Robert Lewandowski

Oggi si conclude la prima giornata dei gironi. E’ di scena il gruppo H, un gruppo equilibrato che suscita diverse curiosità. Apre il programma la sfida tra la Colombia e il Giappone, con i sudamericani favoriti sui nipponici. Una sfida che si ripresenta dopo quella giocata ai mondiali in Brasile. L’ultima volta andò malissimo per gli asiatici, infatti la Colombia vinse con un sonoro 4-1, con le reti di Cuadrado, Jackson Martinez (doppietta, e unico dei quattro marcatori non presente a questa edizione del Mondiale) e James Rodriguez. Okazaki per il gol della bandiera giapponese. Anche quella volta si incontrarono ai gironi, con la Colombia che raggiunse il primo posto a punteggio pieno.

Probabili formazioni:

Colombia (4-2-3-1): Ospina; Arias, D. Sanchez, Mina, Mojica; Aguilar, C.Sanchez; Cuadrado, James Rodriguez, Uribe; Falcao. All.: José Pekerman.

Giappone (4-3-3): Kawashima; Sakai, Makino, Yoshida, Nagatomo; Yamaguchi, Hasebe, Kagawa; Honda, Osako, Inui. All.: Nishino.

Alle 17 è di scena l’ultima gara del gruppo H. Quella che vede in campo la Polonia e il Senegal. Difficile azzardare un pronostico, ma i polacchi hanno qualche cartuccia in più da sparare. Tantissime conoscenze della nostra Serie A attuale o del passato, come Szczesny, Glik, Bereszynski, Blaszczykowski, Zielinski, Linetty, Kownacki e Milik. Oltre a far affidamento ciecamente su bomber Lewandowski. Ma anche il Senegal non è da meno, con il ‘napoletano’ Koulibaly e l’ex laziale Keita Balde. In rosa può vantare della presenza di gente del calibro di Manè e dell’attaccante del Torino, Niang. Un’italiano anche tra i pali, il portiere della SPAL Alfred Ghomis, che però sarà in panchina.

Probabili formazioni:

Polonia (4-4-2): Szczesny; Piszczek, Glik, Pazdan, Bereszynski; Blaszczykowski, Krychowiak, Zielinski, Grosicki; Lewandowski, Milik. All: Adam Nawalka

Senegal (4-3-3): K.N’Diaye; Wagué, Koulibaly, Mbodj, Sabaly; Gueye, Kouyaté, P.N’Diaye; Keita, Sow, Mané. All: Aliou Cissé

In serata a San Pietroburgo ritorna in campo la Russia. I padroni di casa affronteranno l’Egitto che, seppur perdendo in extremis, hanno ben figurato contro l’Uruguay nella prima partita. Cuper però non ha ancora sciolto i dubbi su una presenza di Salah dal primo minuto. Qualora dovesse farcela, prenderà probabilmente il posto di Warda. La Russia si presenta in campo dopo il 5-0 rifilato all’Arabia Saudita nella gara inaugurale, con la stella Golovin e Cheryshev alle spalle di Smolov.

Russia (4-2-3-1): Akinfeev; Mario Fernandes, Ignashevich, Kutepov, Zhirkov; Gazinsky, Zobnin; Samedov, Golovin, Cheryshev; Smolov. All. Stanislav Cherchesov

Egitto (4-2-3-1): El Shenawy; Fathy, Gabr, Hegazy, Abdel-Shafi; Hamed, Elneny; Salah, Elsaid, Trezeguet; Mohsen. All. Hector Cuper

Archivi