Calcio Napoli

Bergonzi: “Pasqua in confusione, sembra in spiaggia. Rigore netto di Bakayoko. Benissimo Mazzoleni”

Il rigore di Bakayoko per presunto fallo su Theo Hernandez in Milan-Napoli fa discutere, per l'ex arbitro Mauro Bergonzi il "fallo è netto"

Il rigore di Bakayoko per presunto fallo su Theo Hernandez in Milan-Napoli fa discutere, per l’ex arbitro Mauro Bergonzi il “fallo è netto“.

Si discute ancora del rigore non concesso al Milan contro il Napoli per il contatto tra Bakayoko e Theo Hernandez, secondo l’ex arbitro Mauro Bergonzi il “fallo è netto. Pasqua è andato in totale confusione, basti vedere come ha comunicato con Mazzoleni con una mano all’orecchio come se fosse a telefono, in spiaggia, avrebbe dovuto spostarsi ed isolarsi perché le panchine urlavano. Tutto ciò è stato causato dal fallo da cartellino rosso di Theo Hernandez. Mazzoleni avrebbe potuto chiamarlo per correggere la sanzione, ma evidentemente concordava con Pasqua“.

Bergonzi commenta il rigore per contatto tra Bakayoko e Theo Hernandez ai microfoni di Radio Punto Nuovo e fa un plauso a Mazzoleni al Var: “Ha fatto benissimo a richiamare Pasqua al Var, ma credo che l’arbitro non si sia nemmeno reso conto del contatto. A quel punto devi dare rigore ed espellere Theo Hernandez. Fallo di Gabbia? Minimo è calcio di punizione, ci può stare l’ammonizione. Per altro, è stato commesso davanti al quarto uomo“.

Nessun intervento del Var invece per quanto riguarda l’episodio di Cristiano Ronaldo che nella sfida con il Cagliari ha letteralmente abbattuto Cragno, senza però essere espulso: “Cristiano Ronaldo andava espulso” ha detto Bergonzi a Radio Punto Nuovo. “Non può esistere la prova TV perché l’hanno valutato come gioco pericoloso e cartellino giallo. Chiffi doveva intervenire perché quello, da manuale, è una gamba tesa diretta sul volto dell’avversario. Ovviamente non è volontario o intenzionale, ma è da cartellino rosso visto il pericolo creato. Chiffi e Calvarese da fermare? Calvarese no, il 100% degli arbitri dal campo di gioco avrebbero fatto lo stesso. Non è stato dato il rosso perché è CR7? Chiffi non ha avuto la prontezza o quantomeno anche per lui era un gioco pericoloso e basta, dal mio punto di vista è molto di più” conclude Bergonzi. Dopo questo episodio così grave ed un errore così evidente sarebbe giusto se Trentalange facesse parlare Calvarese, per spiegar a tutti come mai non ha espulso Cristiano Ronaldo.

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.