Calcio Napoli

Barcellona nel caos: Setien vuole restare, Messi spinge per l’autogestione

Barcellona nel caos con questioni societarie che si riflettono anche sulla squadra, il tecnico non pensa alle dimissioni. Messi vuole l’autogestione.

La Liga Spagnola è oramai nelle mani del Real Madrid, al Barcellona nel caos non resta che la Champions League. Sulla strada degli spagnoli c’è il Napoli di Ivan Gennaro Gattuso che dovrà andare ad affrontare gli spagnoli in un Camp Nou vuoto. Ma quello che preoccupa maggiormente sono questioni societarie che si riflettono anche sulla squadra. Nel mirino c’è il tecnico Quique Setien che non vuole saperne di dimettersi e lo ha detto chiaro e tondo: “Non penso minimamente alle dimissioni, resterò qui fino all’ultimo giorno“. Per ora l’allenatore ha incassato la fiducia a tempo del presidente Bartomeu impegnato in una difficilissima impresa di restare alla guida del club catalano. In questo contesto è davvero molto complicato pensare al campionato. Intanto Setien deve risolvere anche la ‘grana’ Messi, vero leader dello spogliatoio blaugrana.

Caos Barcellona: il Napoli spera

Con lui non ci sono problemi, ha ragione quando dice che dobbiamo migliorare. Se giochiamo in questo modo non andiamo da nessuna parte” prova a minimizzare Setien. Eppure la squadra sembra non seguire del tutto il suo tecnico, ma pende sempre di più dalle labbra di Leo Messi.

In questo caos Barcellona arriva anche un’altra notizia. A quanto pare la squadra spinge per un cambio di tecnico, magari un traghettatore come può essere l’allenatore del Barcellona B Garcia Pimienta. In questo caso sarebbero i campioni del Barça, a cominciare da Leo Messi, ad avviare un periodo di vera e propria autogestione. La squadra vuole percorrere questa strada e veterani come Piquet e Busquets appoggiano le idee dell’argentino. Dunque il Napoli l’8 agosto potrebbero giocare contro una squadra senza Setien ed in autogestione.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.