ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Attacco al Sud, in tv contro i ‘terroni’. La risposta del web è da brividi

attacco al sud

In questo periodo di quarantena sono stati tanti gli attacchi arrivati sui media nazionali al Sud, da Feltri a Sgarbi passando per Gallera.

Oramai quasi non si contano più gli attacchi al Sud arrivati sui media. Tra fraintendimenti e attacchi frontali veri e propri, tra chi è stato costretto a chiedere scusa pur non volendolo fare e chi non ci pensa prorio a farlo. Il Sud resta una sorta di nemico su cui scaricare la propria rabbia. Un qualcosa di represso che è acuito in questi giorni di quarantena. Quasi come se non essere investi dall’onda del virus abbia fatto un dispetto a qualcuno.

Gli attacchi al Sud sono piovuti da più parti da Feltri ad esempio, che ha parlato di fannulloni e mandolino e di “meridionali inferiori“. Da Senaldi che ha messo in dubbio che al Sud ci fossero aziende da riaprire, passando per Sgabri che ha detto: “Napoli è amministrata con rigore altrimenti i napoletani non rispetterebbero le regole”.

Attacco al Sud: la risposta del web

Il popolo meridionale non è stato a guardare, in questi giorni si è diffusa ancora di più una coscienza civica e di orgoglio nell’essere meridionali. Una coscienza che ha portato i tifosi del Napoli ad esporre striscioni in favore di quelle regioni del Nord Italia più colpite dal covid 19, senza alcuna distinzione. Striscioni che arrivavano nello stesso momento in cui dalla civilissima Lombardia arrivavano insulti e offese ai napoletani colerosi.

L’attacco al Sud è proseguito imperterrito anche se ad esempio al Tg1 hanno dimostrato che forse qualcuno si stava sbagliando. Così sul web sta girando in queste ore la risposta che mette in evidenza la resilienza del popolo napoletano e meridionale:

Esorto tutti voi a prendere consapevolezza che invece :

Oggi Napoli è la prima metropoli italiana che registra nelle ultime 24h zero morti e zero contagiati da Covid-19.

E che i TERRONI, fannulloni, colerosi e terremotati :
Il 30/09/1943 si liberarono da soli dei Nazisti.
Il 19/09/1973 sconfissero da soli il colera.
E il 20/04/2020 registrarono, primi in Italia,zero morti e zero contagi da Covid-19.🇮🇹
E quindi, quando mi chiamate TERRONE mi si gonfia solo il petto d’orgoglio.

Archivi