napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Ancelotti mima la reazione di Mourinho e da una bella notizia ai napoletani

Carlo Ancelotti mima la reazione di Mourinho in conferenza stampa. Il tecnico ha parlato di Genoa-Napoli e su Mertens da una bella notizia ai napoletani.

Carlo Ancelotti mima la reazione di Mourinho contro la curva Juventina che lo insultava. Il tecnico azzurro in conferenza stampa  ha suscitato l’ilarità dei presenti. Ancelotti ha poi analizzato Genoa-Napoli offrendo una bella notizia ai napoletani circa le condizioni di Mertens. Il tecnico di Reggiolo è intervenuto anche sul campionato, con la partitissima Milan-Juventus e sul momento di Milik e Lorenzo Insigne.

Genoa-Napoli

“Fino ad adesso abbiamo fatto bene, spiega Ancelotti, ma si può ancora fare meglio, le insidie dobbiamo superarle tutti i giorni. Domani sarà appunto una gara insidiosa, in quello stadio abbiamo brutti ricordi. Il Genoa è una squadra che sta vivendo un momento di difficoltà e saranno molto carichi, il loro stadio li sosterrà. Genoa-Napoli, sarà per noi una prova di grande maturità, è facile trovare le motivazioni con il PSG ora dobbiamo dimostrare di avere motivazioni per la partita di domani. Favoriti contro il Genoa? La partita contro la Roma è stata più facile di quanto pensassimo, mentre con l‘Empoli è stata più difficile. Dire che sulla carta siamo favoriti è molto pericoloso.

La notte di Milik

“Milik? Spero che sia la notte del Napoli e non solo di Milik. Cambi di formazione? Sicuramente la valutazione dell’aspetto fisico lo farò, sarà una gara molto fisica e terrò conto di questo aspetto”.

Condizioni di Mertens

“Mertens vuole sempre giocare? Io voglio che tutti i giocatori abbiano il desiderio di giocare tutte le partite, sentenzia Ancelotti, poi le scelte vengono comprese o meno dal carattere della singola partita. Mertens ha avuto un problema alla spalla, ma ha completamente recuperato. Sta bene. Dove possiamo migliorare? Nella lettura delle partite, dobbiamo essere positivi anche nei momenti di difficoltà”.

Napoli superiore al PSG

“In certi momenti siamo stati superiori al Psg, in altri abbiamo subito, guardando la realtà dei fatti abbiamo fatto due pareggi. Abbiamo un piccolo vantaggio con loro negli scontri diretti, ma non è un vantaggio che ci tranquillizza. Tutte e quattro le italiane si possono qualificare agli ottavi? E’ possibile, sarebbe un bel traguardo per il calcio italiano, il compito più difficile spetta proprio al Napoli, le altre tre invece sono passate”.

Crescita di Insigne

Ancelotti parla anche della crescita di Lorenzo Insigne: “Quello che mi sorprende è che sta giocando con grande continuità, sta facendo molto bene nel nuovo ruolo.

La reazione di Mourinho?

“Ognuno di noi che va sul campo ha una responsabilità prima, durante e dopo la partita. Essere insultati per 90 minuti non è bello, la reazione di Mourinho è comprensibile, la sua è stata una cosa ironica e non volgare, quello che bisogna condannare sono i 90 minuti d’insulti, non mi riferisco solo allo Juventus Stadium, ma a tutto il clima del calcio italiano. Contro il PSG al San Paolo c’è stato un ambiente bellissimo, dobbiamo vivere un calcio sereno”. Poi tra le risate generali, Ancelotti mima la reazione di Mourinho“.

 

Il Napoli vuole Piatek

Piatek giocatore da Napoli? Sta facendo molto bene, tutti quelli che giocano bene possono aspirare a grandi squadre. Gioca in un ambiente ideale per lui, è la prima volta che viene in Italia ed il suo impatto è stato molto buono. Giocatore molto pericoloso e da tenere sotto controllo domani”.

Il gruppo del Napoli è umile?

“Questa squadra è arrivata ad alti livelli grazie alla coesione ed unità del gruppo, l’aspetto caratteriale collettivo è fondamentale, questo mi soddisfa molto. La Champions toglie energie? E’ vero, toglie tante energie, ma è un rischio che bisogna correre perchè è la competizione più importante del mondo ed il Napoli ha tutte le carte in regola per giocarla bene. Siamo un po’ stanchi? Domani sicuramente ci saranno alcuni cambi. Sei cambi? No, sei sono troppi”.

Ancelotti vuole vincere qualcosa a Napoli?

Vincere qualcosa a Napoli? Non ci penso, per il momento penso a giorno dopo giorno. Sono giorni certamente belli con poco stress, mi piace vivere questi momenti, vincere è sempre difficile, ma è più facile vincere quando uno si può esprimere al 100%, questo ambiente mi stimola molto”, ha concluso il tecnico.

Milan-Juve

“Un regalo dal Milan contro la Juve? Non mi aspetto nessun regalo, spiega Ancelotti, il regalo è vedere una bella partita intensa e vibrante, noi dobbiamo pensare a fare il nostro perchè il campionato è molto lungo. La Juve adesso è  in fuga, i bianconeri hanno avuto grande continuità in questa prima parte di campionato, ora tocca a noi rincorrere e fare il meglio possibile”.

Video: Ancelotti mima la reazione di Mourinho 

Clicca su play per far partire le immagini

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetto Leggi di più