Calciomercato Napoli

CorSera – Vecino al Napoli in prestito: trovata una nuova formula. Affare in via di definizione

Ultime notizie su Matias Vecino al Napoli: secondo Corriere della Sera il trasferimento in maglia azzurra si può fare con la formula del prestito.

Non manca molto alla chiusura del mercato estivo ed il Napoli prova a prendere Matias Vecino con la formula del prestito. Secondo Corriere della Sera questa è la soluzione che il club di Aurelio De Laurentiis ha chiesto per prendere l’uruguaiano. Senza la cessione di Kalidou Koulibaly o altri giocatori della rosa in esubero, sarà complicato riuscire a sborsare altri soldi per il Napoli. Va ricordato che il patron azzurro ha già acquistato Petagna, Rrahmani e Osimhen. La politica è questa: vendere e poi eventualmente comprare per evitare di sovraccaricare un bilancio che deve fare i conti con l’assenza della Champions League.

Vecino al Napoli: novità sulla formula

Oltre alle questioni economiche, però, bisogna valutare anche quelle tecniche. Al Napoli ed a Gattuso serve un altro centrocampista. Attualmente ce ne sono cinque nella rosa. Inoltre con l’addio di Allan non c’è un vero incontrista. Matias Vecino è il calciatore che viene dato maggiormente vicino al club azzurro, come scrive Corriere della Sera: “Il Napoli intanto sta definendo l’acquisto di Vecino dall’Inter (prestito con diritto di riscatto che diventa obbligo a un determinato numero di presenze) e la cessione di Milik al Tottenham“.

Con questa nuova formula scelta dal Napoli per Vecino il club cerca di cautelarsi. Il giocatore ha subito un’operazione al menisco e non sarà pronto prima di un mese. La società partenopea non vuole rischiare un obbligo di riscatto per un calciatore che magari non è in perfette condizioni fisiche. Anche perché dopo i casi di Faouzi Ghoulam e Arek Milik, tutti e due alle prese con due lunghi infortuni, il Napoli prova a non avere calciatori inutilizzabili in rosa ma che pesano sul bilancio.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.