Calcio Napoli

Sulla presidenza della lega calcio altro strappo De Laurentiis -Juventus

Napoli e Juventus ormai sono alla guerra fredda, la corsa scudetto,  i disturbi sul mercato  hanno acceso un fuoco che è continuato ieri in lega. Durante la riunione  si è registrato l’ennesimo strappo De Laurentiis-Juve, che ha visto le due società divise sul candidato alla presidenza della lega calcio.

NAPOLI. Ancora tensioni tra Napoli e juventus, scrive donato Martucci sul corriere del Mezzogiorno.

Strappo De Laurentiis -Juventus

Tra mercato e assemblee di Lega la giornata di Aurelio De Laurentiis a Milano è iniziata intorno alle 11.30. Il produttore cinematografico è arrivato in compagnia dell’ad del Napoli Chiavelli. In programma c’erano le elezioni della Lega (ancora tutto in alto mare) e quelli della Figc (in programma lunedì) su cui c’è ancora spaccatura e si profila tra le società più forti un altro duello Napoli-Juventus.

La battaglia in lega

Alcune società del fronte cosiddetto «riformista» (Juventus, Inter, Roma, Torino, Fiorentina, Sampdoria, Cagliari, Sassuolo, Bologna e Spal) hanno incontrato due dei tre candidati alla presidenza della Federcalcio, il numero uno dell’Assocalciatori Damiano Tommasi, e quello della Lega Pro Gabriele Gravina. Secondo le ricostruzioni questi club, che rappresentano la metà della Lega Serie Aequindi il 6% dei voti nell’assemblea federale, avrebbero chiesto a uno fra Tommasi e Gravina di fare un passo indietro, pronti a convergere sull’altro. L’invito non è stato esteso all’irpino Cosimo Sibilia, il terzo candidato. Gli altri club, che pure si sono riuniti a parte, tra cui il Napoli di De Laurentiis, sarebbero schierati con Sibilia. Lazio, Napoli, Milan, Atalanta, Udinese, Genoa, Chievo ed Hellas Verona, è quindi l’altro schieramento pronto a dare battaglia.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.