ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Verona, rubate divise e mascherine ad alcune volontarie della croce Rossa

rubate mascherine

Rubate mascherine e divise a due volontarie della croce Rossa di Verona. L’appello sulla pagina Facebook dell’associazione.

Secondo quanto riporta il quotidiano L’arena, ad alcune volontarie della croce Rossa impegnate nell’emergenza Covid sono state rubate divise e mascherine. Le volontarie hanno lanciato un appello sulla pagina facebook dell’associazione:

“Rubate le giacche delle divise con dentro i cellulari a due volontarie della Croce Verde al Polo Confortini ospedale di Borgo Trento, impegnate in prima linea per assistere la popolazione durante l’emergenza coronavirus.

È accaduto al padiglione 13″. «Se vedete qualcuno che indossa il solo giubbino croce verdesiete pregati di telefonare in sede Croce Verde 045 581675».

MASCHERINE RUBATE

Quello dello sciacallaggio è un problema che non si ferma nemmeno in piena epidemia. Molte segnalazioni stanno arrivando alle forze dell’ordine.

A La Spezia un dipendente dell’ospedale locale, ha sottratto un considerevole numero di numerose mascherine chirurgiche e ha tentato di rivenderle su internet a 20 euro l’una.

A Cagliari, i malviventi hanno rubato 1200 mascherine chirurgiche e quelle con visiera destinate all’ospedale Sirai di Carbonia, nel sud ovest della Sardegna. anche in questo caso il colpo che potrebbe essere legato al mercato nero dei dispositivi di protezione individuale.
Rubati dispositivi di protezione individuale (mascherine, occhiali, etc.) in tre Reparti dell’Ospedale di Cassino (Oculistica, Pediatria, Ga-stroenterologia).
A Parma, una delle province più tormentate dal Coronavirus, due operatori sanitari hanno saccheggiato le scorte per poi rivendere tutto a prezzi stratosferici (fino a 70 euro al pezzo), poi sono stati rintracciati dalla Finanza.
mascherine, camici e tute anti Covid-19: alcuni balordi hanno messo a segno un vile furto anche all’ospedale Loreto Mare di Napoli. ricordiamo che il nosocomio partenopeo è un centro di rifermento Covid, impegnato in prima linea per l’emergenza.

C’è anche chi ha ordinato le mascherine e non ha visto arrivare nulla. Nemmeno un lembo di stoffa o di carta igienica. Alla Polizia Postale solo nelle ultime 2 settimane sono arrivate 6mila segnalazioni e denunce alla voce Coronavirus. In gran parte si tratta di persone che hanno ordinato online mascherine, gel e disinfettanti, ma dopo avere pagato non hanno ricevuto niente. E chi aveva messo l’annuncio? Sparito.

Archivi