Coronavirus NapoliLe Interviste

Prandelli: “Ho perso amici per il virus, forse dovevamo chiudere prima”

Cesare Prandelli ex ct della Nazionale italiana di calcio parla della situazione coronavirus in Italia: “Forse dovevamo chiudere tutto una settimana prima”.

L’italia è tra le nazioni più colpite dal problema Covid 19, il contagio dilagante partito dalle zone del Nord Italia ha poi colpito l’intero paese facendo fermare prima il calcio nostrano e poi quello europeo. Lo sport ci ha messo tempo a fermarsi, così come il la società civile, un ritardo su cui riflette Cesare Prandelli: “Ho perso degli amici a causa del coronavirus, altri sono a casa in quarantena. Forse abbiamo tardato di una settimana la chiusura di tutto”.

“In questo momento – dice Prandelli – è necessario stare in casa, accettare questo per uscire da questa situazione. Ho perso degli amici e la situazione per i loro familiari è veramente drammatica, perché non hanno potuto nemmeno stare vicino ai propri cari”. Un pensiero Prandelli lo rivolge a medici ed infermieri, impegnati in prima linea per fronteggiare l’emergenza: “I sacrifici li stanno facendo loro”.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.