napolipiu.com
Calcio Napoli e cultura Napoletana: Ecco il sito che parla la tua lingua

Noemi la bimba di Napoli ferita dalla camorra, offesa sui social

Noemi la bimba di Napoli ferita dalla camorra diventa un caso sui social. Dal Nord augurano la sua morte perchè napoletana.

Sono stabili le condizioni di Noemi, la bimba napoletana ferita dalla camorra. La bambina insieme alla nonna sono state vittime innocenti di un agguato ai danni del pregiudicato Savatore Nuccaro.

Il Killer solitario, coperto da un casco integrale, avrebbe usato proiettili da guerra del tipo “Full metal jacket”.

In un video pubblicato da vari organi di stampa e ora nelle mani degli inquirenti, si vede il sicario passare due volte sul corpo della bambina, che giaceva esanime a terra in una pozza di sangue. La vicenda di Noemi, ha scosso tutta la città di Napoli, che ha risposto con una grande manifestazione, “la camorra è una mnotagna di merda“, capeggiata dal figlio di un boss, Antonio Piccirillo, figlio del ras de La Torretta Rosario Piccirillo.

SUI SOCIAL AUGURANO LA MORTE A NOEMI, LA BIMBA DI NAPOLI FERITA DALLA CAMORRA.

Dalle manifestazioni a favore della bimba napoletana, Noemi, sui social si passa anche agli auguri di morte.

Dal nord Italia, arriva un post che sta facendo il giro di tutti i social, sul quale si legge di un uomo anziano, che augura alla piccola Noemi di morire, in quanto napoletana.

Uno schifo inaudito, che  qualcuno ha cercato di far passare come attacco Hacker al profilo.  Le frasi contenute nel post sono di una crudeltà immonda, pensare che chi le ha scritte potrebbe essere padre o nonno, fa rabbrividire. Alcuni cittadini napoletani hanno provveduto a denunciare il tutto presso lo sportello online “Difendi la città” del Comune di Napoli. I social sono  ormai in balia di gente senza cervello, che alla minima occasione manifesta tutta l’ignoranza di cui dispongono.

Noemi la bimba di Napoli ferita dalla camorra, offesa sui social

COME STA LA PICCOLA NOEMI

Restano stabili le condizioni della  piccola Noemi, la bambina napoletana di 4 anni, colpita da una pallottola vagante durante un agguato in piazza Nazionale il 3 maggio.

La piccolina è stata sottoposta a un secondo intervento chirurgico nella notte: i medici hanno estratto la pallottola, apparsa integra. Noemi è ricoverata in Terapia Intensiva in coma farmacologico all’ospedale pediatrico Santobono.




I medici del nosocomio napoletano hanno escluso, dopo gli esami diagnostici, il rischio di una paralisi: prima di conficcarsi nelle costole la pallottola aveva colpito una vertebra ed era stata paventata l’ipotesi di una lesione midollare. Nella notte,  Noemi,  è stata sottoposta ad una nuova operazione per l’estrazione della pallottola.

CONSIGLIATI PER TE

Napolipiu.com rispetta la tua privacy. Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito. Accetto Leggi di più