Napoli-Juventus. Arriva la strana decisione degli ultrà Juventini

Napoli-Juventus. Arriva la strana decisione degli ultrà Juventini

Napoli-Juventus è allerta scontri. La digos avverte la questura di Napoli. Da Torino gli ultrà Juventini disertano la trasferta.

[better-ads type=”banner” banner=”105133″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Napoli-Juve vale poco per la classifica ma molto per i tifosi. Da Torino fanno sapere che i gruppi organizzati Juventini non parteciperanno alla trasferta al San Paolo, ma resta l’allarme scontri.

Secondo in quotidiano il Mattino, la Digos della questura di Torino ha avvertito quella di Napoli: i gruppi del tifo organizzato della Juventus sono orientati a disertare la trasferta al San Paolo.

Una notizia che non serve a far diminuire l’allerta: perché, in ogni caso, sarà una giornata ad altissimo rischio. Nessun allarme rosso, precisano Questura e Prefettura. Comunque, la delicatezza della sfida e la grande affluenza, almeno 50mila persone, è tale da «meritare» 800 agenti e altrettanti steward.

Soprattutto, gli sforzi dell’autorità saranno concentrati sul presidio del territorio. Più che l’ordine pubblico dentro il San Paolo e nelle vie d’afflusso, infatti, preoccupa il rischio di gesti violenti lontano dallo stadio, a opera di gruppetti di cani sciolti o di singoli individui.

I casi più difficili da controllare, anche perché il grosso degli juventini previsti allo stadio vive a Napoli e in provincia e quindi arriverà alla partita con mezzi e percorsi propri. È per questo che verrà consigliato di non indossare simboli e oggetti della propria squadra del cuore mentre si dirigeranno verso lo stadio (in ogni caso, i 1200 biglietti del settore ospiti dovrebbero essere tutti venduti).

POTREBBE INTERESSARTI: Tutte le notizie sul Calcio Napoli

Archivi