Serie A

La Lazio si lamenta per i torti arbitrali subiti contro il Napoli. A Roma hanno la memoria corta. Ecco i dati

La Lazio penalizzata dagli arbitri nella sfida contro il Napoli? I capitolini sono in credito con la buona sorte arbitrale

Incredibile ma vero! Ora a lamentarsi è addirittura la Lazio. Non ci sarebbe nulla di strano nell’esternare i torti subiti in campionato, ma pare proprio che a Roma abbiano scelto i tempi e i modi sbagliati. Sicuramente è molto più semplice, anche come Gasperini insegna, prendersela col Napoli senza giornali e tv e tanto inviso ai media italici. Premesso che la squadra biancoceleste è ampiamente in credito con la buona sorte arbitrale (nella classifica virtuale Area Napoli gli riconosce 5 punti in più), protestare dopo Napoli – Lazio è fuori luogo. Se al Maradona non fosse intervenuto il Var avremmo aggiunto un’altra pagina nera al calcio italico. Si è lamentata a torto la Lazio ma oltre il rigore assegnato agli azzurri c’è n’era un altro su Di Lorenzo (fallo di Marusic) e senza la benevolenza arbitrale Immobile sarebbe stato espulso al 48’ per il fallaccio commesso su Manolas. Immobile non avrebbe dovuto giocare la successiva giornata di campionato contro il Milan.

LAZIO PENALIZZATA?

Ma ritornando all’elenco dei torti arbitrali sbandierato con tanta nonchalance sul Corriere dello Sport si intravedono molte imprecisioni ed inesattezze. Effettivamente la Lazio è stata penalizzata con la Juventus fra andata e ritorno e errori vistosi ci sono stati anche col Verona fra le mura amiche. Qualche dubbio si è avuto anche il Lazio – Atalanta e Lazio – Inter. Forse in questi frangenti sarebbe stato più opportuno farsi sentire, non certo dopo Napoli.
In Lazio – Bologna (2 a 1 alla V giornata), manca soprattutto un doppio rigore per il felsinei nel finale di gara sia per il mani Acerbi, sia per il fallo di Parolo su Soriano. Nel 4 a 3 vincente contro il Torino alla VI giornata ne combina di tutti i colori Chiffi fra il rigore negato al Torino (fallo di Pereira su Belotti) e rigore regalato ai romani per un presunto mani di Nkoulolu.

Nell’elenco tanto ostentato dal quotidiano sportivo romano manca l’espulsione di Immobile, fallaccio su Bakayoko, al 42’ in Lazio – Napoli (2 – 0), XIII giornata. Si era sull’1 a 0 ma i partenopei avrebbero giocato tutto il resto della gara in superiorità numerica.

A Genova, (Genoa – Lazio, 1 – 1, XV). I biancocelesti hanno chiesto una caterva di rigori ma hanno pareggiato con un rigore che non c’era. Calvarese ha punito con un rigore i liguri per un “ponte” fatto dal romano Milinkovic ai danni di Zapata.

In Lazio – Fiorentina (2 a 1 alla XVI). Sul punteggio di 1 a 0 per i romani, Abisso non espelle Luiz Felipe per il fallaccio su Castrovilli al 42’.

Nel dettagliato elenco biancoceleste mancano i fatti del derby capitolino (XVIII) male diretto da Orsato. L’arbitro chiude la pratica appena in 23 minuti con l’incredibile rete irregolare convalidate al laziale Luis Alberto. Il resto è fuffa.

© Riproduzione consentita previa citazione della fonte: Napolipiu.com

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.