ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

CORRIERE. Il Napoli su James Rodriguez. Gli azzurri possono accelerare

Il Napoli su James Rodriguez. Gli azzurri possono accelerare

Il Napoli su James Rodriguez. Il Bayern non lo ha riscattato e il Real lo cede: Rodriguez costa 42 milioni, per lui contratto di cinque anni.



Il Napoli forte su James Rodriguez. Il nazionale colombiano è cresciuto nell’Envigado, in Colombia. Il padre, Wilson Rodriguez, fu Nazionale Under 20. Nel 2008 viene acquistato dal Banfield, in Argentina, quindi sbarca in Europa: il Porto nel 2010, il Monaco nel 2013, l’esplosione al Mondiale 2014 e il Real che lo paga 80 milioni. Nelle ultime due stagioni è stato in prestito al Bayern.

James Rodriguez è la spruzzata di creatività che Carlo Ancelotti volle a Monaco, in Baviera, scrive il corriere dello sport, da cui il colombiano è appena andato via, per rientrare al Real Madrid, con il quale il Napoli si è accomodato per discutere del trasferimento.

Quarantadue milioni di euro, la cifra fissata per il riscatto che i tedeschi hanno deciso di risparmiare, rappresenta un’indicazione di massima (o minima: dipende da quale punto di vista s’osservi la questione) e poi c’è il contratto, sei milioni e mezzo di euro, che scadrà nel 2021 e sul quale, ovviamente, è possibile intervenire con il “classico” quinquennale.

Il Napoli con James Rodriguez

Nel Napoli, James Rodriguez potrebbe adattarsi a più moduli, proprio ciò che chiede Carlo Ancelotti.

James Rodriguez è varie cose assieme.  Innanzitutto è un trequartista, da adagiare tra le linee, volendo in quell’albero di Natale che appartiene alla letteratura calcistica di Carlo Ancelotti; però poi si può “manipolare” quella estrosità diffusa, che può andar bene dove voglia l’allenatore o dove gradisca James.

Aurelio De Laurentiis si è lasciato “stregare” da Carlo Ancelotti e ha deciso di accontentarlo. Il calcio è una scienza (terribilmente) inesatta, vince spesso chi spende di più, ma il Napoli è riuscito a modo suo a riscrivere i copioni, l’ha fatto investendo con giudizio e restando dentro la propria Filosofia, adeguata alle esigenze.

Il Napoli su James Rodriguez. Gli azzurri possono accelerare



James nel 4-4-2 o nel 4-3-3

L’ultimo Napoli di Ancelotti sa tanto di 4-4-2 assai elastico, si direbbe moderno, con gli esterni che vanno dentro al campo, per fare densità nel mezzo, aprire alle sovrapposizioni, avere soluzioni centrali e anche dominio fisico.

James Rodriguez, volendo, può sistemarsi nell’area di competenza di Callejon, per andare a chiudere poi con il suo piede preferito, per cercare la superiorità in quella terra di nessuno che invece può appartenergli, avendo qualità di palleggio e di dribbling secco, un repertorio così ampio da poter attingere nei modi e nei tempi consentiti.

Nel 4-3-3, che il Napoli ha interpretato nel triennio di Sarri, che è dunque nelle corde della squadra. James Rodriguez può appropriarsi della fascia, sempre quella di destra, standosene largo, ispirando se stesso o anche il centravanti e semmai l’esterno della corsia opposta; e poi, volendo, può anche scalare nel mezzo, a centrocampo, come ha fatto a volte nel Bayern Monaco, lui terzo di sinistra, con un regista e un mediano o una mezzala. Poi si capirà se toccherà al talento abbracciare il modulo o viceversa: dettagli…!

Archivi