Calcio Napoli

Diego Demme: “Mio padre ha pianto quando ho firmato per il Napoli”

Diego Demme centrocampista del Napoli racconta la sua prima avventura in maglia azzurra, lo fa in una intervista alla Bild.

Si chiama Diego in onore di uno dei più grandi calciatori della storia: Diego Armando Maradona. Nome che il padre gli ha dato perché tifoso del Napoli. Così era inevitabile che quando la squadra azzurra ha bussato alla porta del Lipsia, non ci fosse un sussulto per Demme e per il padre. Lo racconta lo stesso calciatore alla Bild.

Mio padre ha pianto quando ho firmato per il Napoli. Entrare la prima volta al San Paolo per me è stata una grandissima emozione. E’ veramente un onore per me che Gattusso mi abbia dato sempre fiducia, fin dall’inizio: lui e Pirlo sono stati i miei idoli e modelli di riferimento. 

Quando ero a Lipsia facevo al massimo qualche selfie, da quando sono a Napoli mi riconoscono praticamente tutti. Durante la mia prima settimana quasi non potevo andare nemmeno al supermercato.

Impossibile non parlare di Maradona, calciatore che “da piccoli ci indicavano come una leggenda, che apparterrà sempre a Napoli. Ed è inevitabile visto quello che ha fatto per la città ed il club azzurro” ha detto Demme.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.