ULTIME NOTIZIE SU NAPOLI

Ascierto: “Forza manca poco. Possiamo farcela”. Intanto la sua cura continua a guarire. Gli ultimi dati

Paolo Ascierto ha rassicurato tutti sull’emergenza COVID-19. Intanto la cura con il Tocilizumab continua a guarire malati in tutta Italia.

Nel giorno della liberazione, l’Italia è ancora stretta nella morsa del Coronavirus. Il nostro paese conta quasi 26mila morti. I dati degli ultimi giorni sembrano confortanti, ma sono ancora lontani dal contagio zero.

La Campania è una delle regioni che si è meglio distinta in questa emergenza Coronavirus. Il Governatore Vincenzo De Luca ha potuto mettere in campo alcune eccellenze che hanno dato speranza all’itero paese, dal Cotugno al Pascale, passando per luminari come Paolo Ascierto.

Il professor Ascierto, dalla sua pagina facebook ha voluto lasciare un messaggio a tutti: “La situazione in Campania sta migliorando, lo dicono anche i numeri, ma siamo ancora lontani da zero contagi di due giorni fa. Dobbiamo procedere con prudenza e cauto ottimismo, ci vuole ancora un piccolo sforzo da parte di tutti, non abbassiamo la guardia. Restate a casa, manca poco. Possiamo farcela“.

Parole di speranza, quelle di Ascierto che con l’intuizione di usare il Tocilizumab ha salvato moltissime persone.

LA CURA ASCIERTO FUNZIONA. ECCO GLI ULTIMI DATI

Da Napoli a Brescia, passando per quasi tutta la penisola Italiana, la cura Ascierto continua a funzionare. Secondo quanto rivela uno studio coordinato da un gruppo di specialisti di Anestesia e rianimazione, Malattie infettive, Reumatologia, Pediatria, Biochimica clinica e Immunologia dell’Università degli Studi di Brescia, la risposta dei pazienti affetti da Covid-19 al Tocilizumab continua a mietere successi clinici.

Nel 77% dei pazienti, le condizioni respiratorie risultano migliorate o stabilizzate. Il farmaco è stato somministrato negli Spedali Civili di Brescia a 100 pazienti con polmonite da Covid-19 che avevano sviluppato un’insufficienza respiratoria grave e refrattaria a tutti i trattamenti disponibili. Si tratta della serie prospettica più ampia al mondo.

Buoni i risultati ottenuti finora anche al Cotugno di Napoli. I risultati saranno pubblicati sulla rivista “Autoimmunity Reviews”, nel numero di luglio.

Archivi