Calcio Napoli

Da Salerno: “Amiamo Napoli e ci dissociamo dai violenti. Ci hanno tolto il piacere di andare allo stadio e di stare fianco a fianco”

Un tifoso della Salernitana risponde alle accuse dopo il derby contro il Napoli

Un tifoso della salernitana, risponde al tifoso azzurro dopo le aggressioni subite da alcuni tifosi azzurri a Salerno in occasione del Derby.

DA SALERNO TENDONO LA MANO A NAPOLI

Ha fatto il giro del web la lettera di sfogo di un tifoso del Napoli che dopo le vili aggressioni ad inermi tifosi azzurri ha voluto testimoniare tutta la propria rabbia verso i granata.

Un tifoso della Salernitana, Rosario. ha voluto rispondere al tifoso del Napoli con parole d’amicizia. Ecco la lettera:

“Gentile redazione di Napolipiu.com, sono del Cilento, vorrei tranquillizzare e rispondere al tifoso azzurro che si sente chiamato in guerra. Spero darete spazio alla mia replica.

Non scopro certo io che ci sono persone, ahimè ovunque, per le quali lo stadio rappresenta il luogo dove dare libero sfogo alle proprie perversioni. Quanti di noi tuttavia, salernitani e napoletani, amanti di questo sport e della competizione sportiva (sportività è sinonimo di lealtà, correttezza e rispetto dell’’avversario), avrebbero desiderato assistere ad una partita diversa, con uno stadio pieno di tifosi e colori di entrambe le squadre? Certamente la stragrande maggioranza, ma a quanto pare alla fine vincono sempre loro, i violenti, la cui voce rimbomba e genera divisioni, odio e collera.

Ci hanno tolto il piacere di andare allo stadio e di stare fianco a fianco, ma non posso accettare che ci tolgano la voce.

Mi faccio pertanto portavoce di quanti come me amano la nostra regione e come me ne sono orgogliosi, come sanno i miei amici napoletani mi sento a casa a Napoli allo stesso modo che a Salerno, così sulla pizza margherita metto la mozzarella di Paestum perché, spero nessuno si offenda, le cose buone stanno sempre bene assieme, a differenza degli idioti!

Rosario, campano doc.”

Bellissime le parole di Rosario, speriamo che in molti seguano il suo esempio e che si possa creare finalmente un gruppo coeso tra le squadre campane.

Back to top button

Benvenuto su napolipiu.com

Consenti gli annunci sul nostro sito Sembra che tu stia utilizzando un blocco degli annunci. Ci basiamo sulla pubblicità per finanziare il nostro sito.