TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO NAPOLI

Repubblica – Maksimovic niente rinnovo, ecco perché è deluso

mercato napoli maksimovic

Nikola Maksimovic può lasciare Napoli, piace al Milan ma anche all’Everton di Carlo Ancelotti. Il serbo è deluso, ecco perché.

Repubblica rivela alcuni dettagli legati alla possibilità che Nikola Maksimovic lasci Napoli. La notizia di un interessamento dell’Everton rimbalza da ieri, ma a quanto pare i malumori del calciatore hanno radici più profonde.

Il rinnovo di contratto – quello attuale scade nel 2021 – sembrava scontato ma non è ancora arrivato. Un vero e proprio tormentone, dunque, al quale va aggiunto anche il malumore di Maksimovic per l’esclusione dalla formazione titolare contro il Barcellona nel match di Champions disputato al Camp Nou. Si aspettava di giocare dal primo minuto per quanto dimostrato in precedenza e la panchina non l’ha gradita particolarmente. Cosa accadrà? Lo scenario diventerà definitivo nei prossimi giorni e tutto dipenderà dall’incontro tra Fali Ramadani e Aurelio De Laurentiis.

Maksimovic via da Napoli: offerta Everton

Sulla questione ha scritto anche Gazzetta dello Sport nel suo focus sul calciomercato del Napoli, indicando sempre la società inglese come principale interessata al difensore serbo.

In uscita potrebbe esserci anche Nikola Maksimovic al quale l’Everton ha offerto un quadriennale da 2 milioni di euro a stagione. Ancelotti lo rivorrebbe alle proprie dipendenze, Operazione possibile, perché dal Lille arriverà anche il difensore centrale, Gabriel, che farebbe coppia con Manolas.

Se Maksimovic dovesse lasciare Napoli, insieme con Kalidou Koulibaly, allora gli azzurri sarebbero costretti a prendere un altro difensore oltre Gabriel. Il difensore brasiliano del Lille è stato bloccato ma Giuntoli sta aspettando l’evolversi del mercato in uscita per affondare il colpo. Non si sa quanto potrà attendere il club francese con cui il Napoli ha un ottimo rapporto, anche in virtù dell’affare Osimhen. La finestra estiva di calciomercato chiude ad ottobre, ma la società azzurra di De Laurentiis vorrebbe sistemare le pedine chiave nel più breve tempo possibile.

Archivi